«Lotta al dissesto idrogeologico e agli eventi improvvisi del clima: subito un piano di emergenza e prevenzione con Regione Liguria e Prefetture». A chiederlo è Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria.

A seguito della tromba d’aria che ha devastato il Tigullio e lo spezzino in queste ore − si legge nella nota di Uil Liguria − la popolazione e le attività commerciali, turistiche e produttive sono alla presenza con la conta dei danni e con una stagione che di fatto si è conclusa nel peggiore dei modi.

«Lo scenario è cambiato, la questione clima ci impone una lotta al dissesto idrogeologico e agli eventi imprevisti più strutturata ed efficace. Le richieste di crisi per calamità naturale sono doverose − dice Ghini − ma non possono essere l’unico strumento per rimettere in piedi l’economia. In queste ore il mal tempo sta imperversano in tutta la regione: occorre un piano straordinario per attivare una prevenzione che porti le amministrazioni a essere pronte a ogni evenienza, occorrono tavoli straordinari con Regione e Prefetture per affrontare una nuova stagione di piogge abbondanti, eventi imprevedibili e difesa del suolo. La Uil Liguria esprime solidarietà ai territori colpiti e si rende disponibile a raccogliere le esigenze della popolazione e dei lavoratori».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.