Sestri Levante, la statunitense Silvedesign si unisce alle aziende del Polo tecnologico

L'azienda, l'undicesima del Polo, ha depositato brevetti di innovazione tecnologica e si dedica alla ricerca e sviluppo di prodotti per le attività sportive acquatiche

Sestri Levante, la statunitense Silvedesign si unisce alle aziende del Polo tecnologico

Il Polo tecnologico di Sestri Levante si amplia con l’ingresso di una nuova azienda, la statunitense Silvedesign, attiva nello sviluppo di prodotti per sport acquatici.

Con questa nuova adesione il Polo tecnologico in Baia del silenzio, gestito da Mediaterraneo servizi, arriva a 11 aziende tecnologiche, che contano complessivamente un centinaio di occupati.

Silvedesign occuperà un ufficio di rappresentanza al secondo piano dell’edificio di via Pensola di levante. L’azienda collabora con multinazionali del settore ed è attiva in particolare nel Nord America, ha ottenuto riconoscimenti internazionali di design, ha depositato brevetti di innovazione tecnologica e si dedica alla ricerca e sviluppo di prodotti per le attività sportive acquatiche.

Il Polo tecnologico è nato nel 2014 da un’iniziativa del Comune di Sestri Levante: l’obiettivo è portare in città aziende nel settore delle nuove tecnologie, del digitale, aggregando esperienze e relazioni diverse in una sede attrattiva e creando un “ecosistema” che faccia operare insieme, scambiare idee, relazioni, sperimentazioni, coniugando sviluppo economico e innovazione.

Un progetto nato per uno sviluppo economico del territorio capace di aggiungersi e integrarsi alla componente turistica, mettendo in valore le bellezze paesaggistiche come catalizzatori, con le adeguate infrastrutture digitali, di aziende innovative.

Un percorso di sviluppo che Sestri Levante porta avanti, oltre che con il Polo tecnologico, anche con la partecipazione a importanti progetti legati all’innovazione e alla sostenibilità, come Smarter Italy e Urbact, per cui è stata selezionata grazie all’impronta innovatrice della azione amministrativa.

Negli anni il Polo tecnologico è cresciuto, non solo con l’ingresso di nuove aziende, ma anche con la collaborazione tra le stesse e nel rapporto con il sistema scolastico e universitario, per offrire alle nuove generazioni la possibilità di rimanere sul territorio una volta terminati gli studi, per lavorare in aziende al passo con i tempi.

Fanno parte del Polo tecnologico: Myw.ai, centro di ricerca e innovazione; Tecnoriva, settore dell’ingegneria e service di turbina a vapore; Awai srl, tour operator online; Sedapta, attiva nei servizi di alta tecnologia per l’ottimizzazione dei processi produttivi; l’attività di coworking CoWoDev; l’azienda di formazione aziendale Ien;  Arca, operante nei servizi culturali per turisti stranieri; Tiberone, che offre servizi di information technology; Photo Arcobaleno; FiBa, attiva nei servizi per imprese; infine Silvedesign.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here