Arriva a sedici il numero degli ecocompattatori genovesi e questa volta è il turno del municipio Medio Levante che, dopo quello di piazza Paolo da Novi nel quartiere Foce, vede l’installazione della macchina mangia plastica e cartoni bevande in piazza Leonardo da Vinci ad Albaro.

Un progetto green nato con la collaborazione di Amiu Genova e dell’assessorato all’Ambiente del Comune di Genova, Corepla (Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica), Istituto ligure per il consumo, Comieco (Consorzio nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica) e la partecipazione della Regione Liguria.

All’interno degli ecocompattatori è possibile conferire imballaggi in plastica e cartoni per bevande accumulando punti e usufruendo di buoni sconto in negozi e attività convenzionate. I cittadini ottengono premi come sconti nei negozi di vicinato o al supermercato o ancora altri incentivi legati a mobilità sostenibile, cultura, sport e salute. Per ogni imballaggio inserito nell’eco-raccoglitore si ottiene 1 punto.

«Dopo la Foce anche Albaro avrà il suo ecocompattatore − commenta Luca Rinaldi, vice presidente municipio Medio Levante − per questo siamo felici di dare un’ulteriore opportunità ai cittadini che qui vivono e lavorano. Così si avrà la possibilità di ottenere dei benefici economici da un gesto che aiuta l’ambiente e toglie degrado dalle nostre strade. Non possiamo che essere contenti di agevolare concretamente con gesti utili l’aumento della raccolta differenziata nella nostra città: uno scopo che è primario per il buon governo di Genova».

«Continua l’installazione di un sistema di raccolta che sta riscontrando molto apprezzamento da parte dei genovesi – dice l’assessore all’Ambiente Matteo Campora – e che con l’installazione dell’ecocompattatore di oggi arriva a sedici su tutto il territorio. Il sistema premiate di questo tipo di raccolta sta fungendo da incentivo a differenziare portando a una doppia soddisfazione: quella dei cittadini e la nostra per il risultato raggiunto. La raccolta differenziata e la sostenibilità, insieme alla cultura del riuso, sono obiettivi che dobbiamo continuare a perseguire e proprio per questo continueremo a lavorare e implementeremo ulteriormente il numero con l’installazione di altri due ecocompattatori».

Il progetto “PlasTiPremia” è iniziativa di economia circolare per il riciclo e il recupero degli imballaggi e vede il coinvolgimento del consorzio di filiera Corepla dalla fine del 2020 e dal 2022 ha visto impegnato l’altro consorzio di filiera Comieco; a cui si affiancano i tanti operatori commerciali che, grazie alla raccolta punti legata al conferimento degli  imballaggi permette da un lato aumentare e promuovere la corretta raccolta e d’altro è un valido aiuto alle attività commerciali convenzionate. I negozianti e possessori iva che vogliono far parte dell’elenco delle attività che partecipano al progetto Plastipremia, possono scrivere una mail a support@plastipremia.it e avranno tutte le informazioni sulle modalità di adesione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.