«La legislatura si conclude con una buona notizia per l’imperiese: la nuova area interna dell’estremo Ponente ligure ha superato l’istruttoria del Comitato tecnico nazionale e si conferma come prima area regionale a beneficiare di un contributo di 4 milioni di euro».

Lo dice in una nota il deputato imperiese della Lega Flavio Di Muro, componente intergruppo parlamentare Aree Interne.

La nuova area interna comprende i comuni di Airole, Apricale, Badalucco, Bajardo, Castel Vittorio, Ceriana, Dolceacqua, Isolabona, Molini di Triora, Montalto Carpasio, Olivetta San Michele, Perinaldo, Pigna, Rocchetta Nervina, San Biagio della Cima, Seborga, Soldano, Triora e Vallebona.

«I rispettivi sindaci possono ora indicare azioni contro lo spopolamento dell’entroterra con interventi su viabilità, trasporti pubblici, istruzione e turismo. Si tratta della seconda Area Interna della provincia – dopo quella già avviata dell’Alta Valle Arroscia – ed è la prima della nuova programmazione di fondi comunitari che riguarda la Liguria. Una buona notizia che premia un lavoro partito da lontano, un concreto passo in avanti grazie anche all’impegno della giunta e degli uffici regionali».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.