La giunta regionale su proposta dell’assessorato alle Politiche Sociali ha deliberato lo stanziamento di 2,4 milioni di euro di risorse sui capitoli del Piano regionale del Fse+2021-2027 per azioni finalizzate all’inserimento lavorativo di giovani disabili nel mercato del lavoro attraverso la formazione professionale.

Con l’obiettivo di anticipare rispetto al passato la partenza dei corsi, Alfa, Agenzia regionale per il lavoro la formazione e l’accreditamento, ha richiesto alle Asl, in accordo con Regione Liguria, di inviare i fabbisogni rilevati sui rispettivi territori entro il 15 luglio. Sulla base delle segnalazioni ricevute è stato così possibile stimare il fabbisogno per la prima annualità. Le persone che avranno accesso ai nuovi corsi saranno 298 in tutta la regione.

Si tratta di percorsi di durata tendenzialmente triennale, che possono arrivare a 700 ore annue. Con questa delibera si attribuiscono ad Alfa le risorse per l’emanazione del bando per la loro realizzazione. Gli interventi saranno finalizzati a porre al centro la persona disabile e costruiti all’interno di un percorso di vita condiviso con le famiglie e gli operatori del settore per una formazione rispondente alle esigenze degli utenti nella prospettiva del successivo inserimento della persona disabile nel mondo del lavoro, valorizzandone i talenti.

Con successive delibere Regione Liguria provvederà al finanziamento della prosecuzione dei percorsi di formazione per disabili (secondi e terzi anni) in base alla rilevazione degli specifici fabbisogni e considerando che la procedura sarà più snella rispetto a quella dell’attivazione dei primi anni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.