Domani i lavoratori del sito genovese Wartsila entreranno in presidio dalle 9 al varco delle Grazie.

«Wartsila, multinazionale finlandese, con l’ignobile decisione di trasferire il sito produttivo di Trieste negli stabilimenti di Vaasa in Finlandia, di fatto sancisce 451 licenziamenti in quello che una volta era lo storico stabilimento dei Grandi Motori Trieste − dichiara Luca Marenco, responsabile comparto riparazioni navali Fiom Genova −. I lavoratori del sito genovese domani 4 agosto saranno in sciopero con presidio dalle ore 9 presso il varco delle Grazie, unitamente alle sedi di Trieste e Napoli, per respingere questo piano scellerato di licenziamenti, solidali con i colleghi triestini e in difesa anche del sito cittadino in quanto il disinvestimento della Wartsila dall’Italia mette potenzialmente a rischio anche lo stabilimento genovese».

Con loro hanno dichiarato sciopero anche i lavoratori delle aziende del comparto riparazioni navali, in segno di solidarietà e a difesa del tessuto industriale della città.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.