Da venerdì 9 a domenica 11 settembre torna l’Expo della Valpolcevera, nella delegazione di Pontedecimo.

Giunto alla 23esima edizione, l’evento coniuga intrattenimento, commercio, sport, prodotti locali, scoperta delle tradizioni, didattica ambientale ed enogastronomia.

Organizzato dalla Pro loco Valpolcevera con Civ Ponte2000 di Confcommercio, con il contributo del Comune di Genova, Regione Liguria, Municipio Valpolcevera, Camera di Commercio di Genova e Amiu, l’Expò avrà il taglio del nastro inaugurale venerdì 9 settembre alle 17 con l’apertura degli stand dei produttori tipici locali, in via Poli.

«Sono molto contenta di poter annunciare oggi il ritorno a pieno regime dell’Expò della Valpolcevera – spiega l’assessore al Commercio, artigianato, tradizioni e pro loco Paola Bordilli – dopo due anni di stop a causa della pandemia, riprende la manifestazione in tutte le sue declinazioni e ampliandosi. Una novità importante di quest’anno, grazie alla collaborazione con i nostri istituti culturali è la possibilità di scoprire la storia della tavola bronzea, riprodotta in 3d. La crescita e l’arricchimento nell’offerta dell’Expò è frutto della proficua sinergia di questi anni tra gli organizzatori e tutti le istituzioni locali che ha consentito anche di riportare l’antica fiera del bestiame. Il calendario dell’Expò di quest’anno è molto ricco di occasioni di intrattenimento per tutti, ma sempre all’insegna della valorizzazione delle nostre tradizioni locali. Invito tutti i genovesi a visitare Pontedecimo nella tre giorni della manifestazione che culminerà con il palio della Tavola Bronzea con i figuranti e la maxi torta».

«Custodire le competenze e i sapori delle nostre valli − dichiara l’assessore regionale allo Sviluppo economico di Regione Liguria Andrea Benveduti − è azione strategica e indispensabile per la valorizzazione dell’entroterra ligure che, come Regione Liguria, abbiamo convintamente sostenuto in questi anni difficili, contribuendo significativamente alla realizzazione di una manifestazione che racconta attraverso le ricchezze esposte dai nostri allevatori e artigiani la storia della Valpolcevera».

«L’Expo della Valpolcevera è un appuntamento importante, una tradizione del nostro territorio che ogni anno vede, in particolare, la nostra Pontedecimo protagonista – commenta il presidente del municipio Valpolcevera Federico Romeo − Quest’anno oltre al tradizionale corteo storico con la tavola bronzea della Polcevera e la fiera, il programma prevede una serie di iniziative di buon livello come ad esempio, la sfilata di moda e molto altro. Come municipio rivolgo un sincero ringraziamento al Civ Pontedecimo, agli operatori commerciali, alla pro loco Valpolcevera e a tutte le istituzioni e sponsor che hanno contribuito a realizzare questa edizione 2022».

«Anche quest’anno − Maurizio Caviglia, segretario generale Camera di Commercio di Genova − non manca il sostegno della Camera di Commercio alle expo del territorio, e fra queste ovviamente l’Expo Valpolcevera, con la sua formula collaudata da tempo: stand gastronomici, esposizioni di allevatori, animazioni, visite guidate, attività sportive e una tradizione millenaria come lo storico palio della Tavola Bronzea. Un mix vincente per un territorio che ha una storia antica e un’economia vitale, grazie ad operatori economici capaci, intraprendenti e soprattutto resilienti, dote importantissima di questi tempi».

Presenti alla conferenza stampa di presentazione il presidente della Pro Loco Amato Cosso, la vicepresidente Civ Ponte2000-Confcommercio Battistina Dellepiane e il consigliere delegato alle Vallate.

Tra gli eventi in programma nella giornata inaugurale, anche la gara podistica non competitiva Pontex Run di 5 chilometri con ritrovo e partenza alle 19 in via Poli: un percorso che si snoderà tra piazza Partigiani, via Isocorte, Ponte forestale, via Lungo Polcevera, piscine Fratellanza, Santa Marta Ceranesi e via Meirana.

Sabato 10 settembre, alle 10 l’apertura degli stand ed eventi fino a tarda sera nelle principali piazze e strade di Pontedecimo. Tra gli appuntamenti: le visite guidate Ponte tour alla scoperta del convento dei Frati e di altri luoghi caratteristici della delegazione, dimostrazioni dell’antica tradizione della pigiatura, un corso di preparazione del pesto al mortaio e il laboratorio didattico sulla raccolta differenziata a cura di Amiu.

Nella giornata conclusiva dell’intensa tre giorni, domenica 11, alle 9 la partenza del mountainbike tour Pontedecimo Madonna della Guardia da piazza Partigiani.

Dalle 8, per le vie di Pontedecimo, si svolgerà la 34esima fiera annonaria a cura dell’assessorato al Commercio del Comune di Genova. Alle 10 Pontedêximo inte ‘n gotto, un viaggio eno-culturale in collaborazione con Enoteca regionale e Fisar e alle 10.30 l’esposizione bovina ed equina a cura di Ara Piemonte. Alle 16 il corteo storico con i figuranti in costume animerà il centro di Pontedecimo per il 27esimo palio della Tavola Bronzea di Polcevera, con la maxi torta dei Genuati confezionata dalla pasticceria Poldo, con degustazione in piazza Partigiani. Il corteo attraverserà via Poli, piazza Arimondi, con gli sbandieratori, via Anfossi, via del Canto, via Gallino, piazza Pontedecimo.

Per il ritorno del 34esima fiera di Pontedecimo e il 23esimo Expò Valpolcevera è garantita anche la partecipazione degli istituti culturali del Comune di Genova.

La Valpolcevera ha un elemento iconico e fondativo, che è noto proprio come la “Tavola bronzea del Polcevera”, una sottile lastra di una lega di stagno e piombo, che riproduce una sentenza del senato di Roma del 117 a.C. Rinvenuta casualmente da un contadino a Pedemonte, sul greto del Polcevera nel 1506, questo reperto è non solo importante per la storia locale del territorio, ma anche per la storia del diritto, dell’epigrafia e della linguistica.

In questo senso, una fedele riproduzione della tavola (l’originale è custodito nel Museo civico di Archeologia ligure a Pegli e non può essere spostato per motivi conservativi) aprirà il corteo storico, come da tradizione e sarà un’ospite d’onore della manifestazione.

Il pubblico potrà vederne la perfetta riproduzione 3d. Realizzata in collaborazione con Cnr-Istituto di Matematica Applicata e Tecnologie Informatiche di Genova nell’ambito di un progetto europeo e attraverso un programma informatico con il Cnr Imati, la riproduzione presenterà il testo in latino e in italiano, oltre a tutte le informazioni utili per comprendere l’epoca e le condizioni di questa antica disputa sui confini dei territori tra due tribù, i Genuati e i Vituri. Durante la rassegna sarà organizzata una conferenza di presentazione sulle recentissime e ancora inedite scoperte fatte dagli archeologi sulla Val Polcevera, il nuovo itinerario della via Postumia e i Liguri del ponente cittadino.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.