La Regione ha stanziato 667.500 euro per il piano biennale per l’assistenza alle persone con disturbi della nutrizione e dell’alimentazione. Il piano andrà dal 30 settembre 2022 al 30 settembre 2024.

«La somma sarà ripartita tre le cinque Asl, l’istituto pediatrico Gaslini e il policlinico San Martino – spiega il presidente della Regione e assessore alla Sanità, Giovanni Toti −. Il progetto recepisce l’importanza di implementare un approccio basato sull’ottica della prevenzione, in linea con le azioni di promozione della salute, definendo in maniera dettagliata il percorso di presa in carico e di cura dei pazienti, adulti e minori che soffrono di disturbi della nutrizione e alimentazione. Tra gli obiettivi l’identificazione di un’equipe specialistica per ogni Asl, l’identificazione precoce dei soggetti a rischio nella fascia d’età scolastica attraverso l’utilizzo di screening condivisi dal tavolo regionale, l’istituzione di una cabina di regia regionale per la valutazione dei casi più complessi e un protocollo che consenta l’intercettazione precoce dei disturbi, in collaborazione con il sistema scolastico».

Tra le azioni previste anche 4 incontri formativi che coinvolgano almeno 200 operatori e partecipanti per la formazione di primo e secondo livello e una ricognizione dei fabbisogni in termini di ambulatorialità, residenzialità e semiresidenzialità ospedaliera ed extra ospedaliera ed eventuale implementazione dei servizi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.