Bper Banca vola in Borsa dopo avere diffuso ieri sera i risultati del primo trimestre 2022. Partito a razzo (+4,43%) questa mattina, il titolo della banca emiliana ha avuto uno stop in volatilità a +8,79% e alle 12 segnava +9,11%.

Gli analisti hanno apprezzato l’utile di periodo pari a 1.384,8 milioni di euro, grazie agli effetti dell’acquisizione di Banca Carige (escludendo le poste straordinarie che ammontano a 1.068,3 milioni di euro, il dato è pari a 316,6 milioni di euro, di cui 203,9 milioni di euro registrati nel 2° trimestre, in aumento dell’81,0% t/t) e le dichiarazioni dell’ad Piero Luigi Montani per cui «i progetti previsti nel Piano 2022-2025 avviati di recente, porteranno significativi benefici in termini di razionalizzazione della struttura operativa e incremento della redditività già a partire dal 2023».

Piero Luigi Montani

Teleborsa riporta pareri positivi di Jefferies, Citi, Equita. Jefferies in una nota ha scritto: «Bper ha pubblicato ieri risultati eccezionalmente forti per il secondo trimestre, con tutti i dati significativamente migliori del consensus». Gli analisti si dicono positivamente sorpresi dall’andamento dei ricavi, con un margine di interesse e commissioni in crescita nel secondo trimestre rispettivamente dell’8,7% e del 3%. Citi sottolinea il «forte slancio commerciale sia a livello di commissioni che di margine di interesse, con una crescita anche dei volumi».

«Sorpresa positiva del 7% sia a livello di NII che di fees», afferma Equita, sottolineando che il NII beneficia del maggiore volume dei prestiti, del miglioramento dello spread commerciale e di una maggiore contribuzione del portafoglio titoli. Giudizio lasciato a Hold  «considerando le complessità che Bper dovrà affrontare nei prossimi anni, specialmente in relazione all’integrazione di Carige e delle iniziative di piano, in un contesto economico maggiormente sfidante».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.