Giornata all’insegna della cautela per le Borse europee all’indomani della pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione del Fomc, il comitato di politica monetaria della Federal Reserve, in cui i governatori hanno riconosciuto il rischio per l’economia rappresentato da un rialzo troppo rapido dei tassi, ma hanno anche ribadito la necessità di contrastare l’inflazione. Francoforte segna +0,6%, Parigi+0,4%, Londra -0,3%, Madrid -0,1%. In netto rialzo soltanto Milano (+1,00%). Spread Btp/Bund a 222 punti (variazione -0,20%, rendimento Btp 10 anni+3,31%, rendimento Bund 10 anni +1,09%)

A Piazza Affari in testa la listino principale si è piazzata Tenaris (+4,23%), spinta dal prezzo del petrolio come Eni (+2,07%). In netto rialzo anche Stm (+3,24%) grazie alle indicazioni positive arrivate dal colosso americano Cisco. Bene anche Interpump (+2,84%) . In fondo al listino Leonardo (-1,05%), Saipem (-0,78%), Tim (-0,75%), Unipol (-0,67%).

Sul mercato valutario, euro a 1,0128 per un dollaro (da 1,016 ieri in chiusura), l’euro/yen è a 136,89 (da 137,63) e il dollaro/yen a 135,14 (da 135,36).

Il prezzo del gas in Europa sale a 240,6 euro al megawattora (+6,5%). In rialzo anche il prezzo del petrolio dopo la nuova riduzione delle scorte americane: il Brent tratta a 96,03 dollari (+2,54%) mentre il Wti e’ scambiato a 90,23 dollari (+2,41%).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.