Martedì Fp Cgil, Uil Fpl hanno incontrato i vertici del Galliera e il direttore del dipartimento salute della Regione Liguria individuando alcune possibili soluzioni.

La vertenza con l’ospedale − si legge in una nota comune delle sigle sindacali − era stata aperta nel maggio scorso quando le segreterie sindacali avevano indetto una prima azione di mobilitazione contro la carenza di organici e le relative conseguenze su turnistica, carichi di lavoro insostenibili, sicurezza sul lavoro.

La vertenza aveva per oggetto anche la partita economica dato che il Galliera aveva pensato di coprire il proprio disavanzo economico tagliando le voci a favore del personale.

Chiamata in causa anche Regione Liguria, nella riunione di martedì si sono individuate alcune possibili soluzioni.

Durante il confronto è stata comunicata la possibilità di poter ricorrere al Decreto Calabria che permetterebbe l’utilizzo di risorse utili a un rifinanziamento stabile dei fondi della contrattazione integrativa, che da un lato “mitigherebbe”, anche se in piccola parte il disavanzo 2021, e dall’altro garantirebbe una maggiore manovrabilità per l’applicazione degli istituti previsti dal nuovo Ccnl.

Per le operazioni necessarie a quantificare esattamente le risorse, così come da applicazione del decreto, saranno comunque necessari tempi tecnici di alcuni mesi.

Nell’incontro è stata anticipata anche la possibilità di utilizzare parte delle risorse provenienti dalle donazioni finalizzate all’emergenza Covid-19 per sanare situazioni ancora pendenti legate a progettualità del 2021 e dei primi mesi 2022.

Sul piano della stabilizzazione del personale sanitario l’amministrazione ha confermato l’intenzione di proseguire con il percorso, attivando celermente tutte le procedure necessarie.

Fp Cgil e Uil Fpl continuano la trattativa e vigilano sulle azioni del Galliera affinché dalle dichiarazioni di intenti si arrivi presto ai fatti a tutela del personale in servizio presso l’ospedale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.