In questi mesi abbiamo la fortuna di disporre dei fiori di zucchina e di zucca (le zucchine sono di stagione, la zucca è pronta per la cucina in novembre ma fiorisce in giugno, luglio, agosto). Finché ci sono approfittiamone, sono così buoni che non a caso hanno dato origine a diverse ricette, anche in Liguria (vedi qui ).

Fiori di zucchine

I fiori di zucchina hanno petali più lunghi e appuntiti e sono striati di arancione e verde pallido, quelli di zucca presentano una forma più tozza e una colorazione giallo intenso e sono in genere più grandi. Sono anche un po’ più profumati ma la differenza è minima. Quindi, usate pure quelli che vi capitano, l’importante è che siano freschi, quindi turgidi e non flosci e senza sfumature marroncine.

La ricetta di oggi, che prevede una torta di farina e fiori di zucca o zucchina, altro non è che la Torta Barbotta della Val di Magra (e della Lunigiana). È un ottimo piatto estivo e facile da preparare. Ne esistono diverse varianti, a base di cipolla, di salsiccia, anche con farina di mais, che teniamo in serbo per il futuro anche perché si prestano molto bene a essere consumate nei picnic.

Ingredienti: 1 kg di farina 00, 750 grammi di fiori di zucca o di zucchina, olio extravergine d’oliva, acqua, sale.

Con la farina, l’acqua necessaria, tre cucchiai d’olio e il sale formiano l’impasto che si usa per la torta pasqualina e, in genere, per le torte salate liguri, manipolandolo con le mani per qualche minuto, fino a ottenere una palla soda, elastica, non appiccicosa. Tuffiamo in acqua bollente salata  i fiori, dopo avere tolto il pistillo interno (alcuni non lo tolgono). Lasciamoli in pentola  per un minuto da quando l’acqua ricomincia a bollire. Quindi li tritiamo grossolanamente con un coltello pesante e li incorporiamo nell’impasto.

Fiore di zucca

Ora bisogna ungere una teglia con pochissimo olio e disporvi uniformemente l’impasto. Aggiungiamo un filo d’olio in superficie, e inforniamo a 190 gradi per circa un’ora.

E la Barbotta è pronta. Da consumare a temperatura ambiente. Con un Colli di Luni Bianco.

Placet experiri!

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.