«È un assestamento di bilancio che ha prestato attenzione alla promozione del territorio ligure, dal punto di vista turistica e culturale, con il contributo a favore del teatro Carlo Felice e dell’Accademia ligustica delle belle arti e anche le misure di gestione del Fondo Unico Nazionale sul Turismo destinato a cofinanziare investimenti per la realizzazione di interventi infrastrutturali volti a migliorare la fruibilità dei luoghi di interesse turistico. Ma anche il riconoscimento per legge della strategicità del Salone Nautico, che è un benchmark a livello nazionale, oltre che un evento chiave per promuovere il nostro territorio e le nostre eccellenze con le produzioni liguri del settore nautico; viene data anche soluzione a una serie di situazioni emergenziali a livello nazionale, come quella ucraina e quella derivante dalla peste suina». Lo ha dichiarato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti dopo l’approvazione della legge di variazione di bilancio e del Ddl 125.

«Con questa variazione di bilancio – ha aggiunto il governatore – riusciamo a realizzare importanti interventi, mettendo in campo oltre 514 milioni derivanti prevalentemente da maggiori entrate di natura vincolata oltre che dall’applicazione di avanzo vincolato».

Toti ha sottolineato che «La recente crisi in Ucraina e l’inflazione hanno avuto pesanti ripercussioni anche sui bilanci delle regioni. Nonostante ciò il bilancio della Regione Liguria mostra una sostanziale tenuta senza necessità di ricorrere ai temuti tagli nella spesa, mantenendo inalterate le somme stanziate con il bilancio di previsione 2022 – 2024, pur non potendo procedere a ulteriori apprezzabili incrementi di spesa».

In particolare per il 2022 è previsto il finanziamento di:

2,5 milioni per l’emergenza ucraina, per consentire l’attivazione delle misure di alloggiamento e assistenza temporanea e sanitaria;

Misure specifiche per l’eradicazione della peste suina definendo le tipologie di interventi funzionali adottabili e le modalità di impiego delle risorse finanziarie ministeriali stanziate solo di recente.

1 milione di euro come contributo straordinario alla Fondazione Carlo Felice che si va ad aggiungere al milione già stanziato nel bilancio regionale, a conferma dell’impegno di Regione nel risanamento e rilancio dell’Ente, in considerazione del ruolo strategico che al teatro è riconosciuto nelle politiche regionali, di attrattività turistica e offerta culturale;

50.000 euro per completare il processo di statizzazione dell’Accademia Ligustica, risorse che si vanno ad aggiungere ai 50.000 euro già stanziati nel bilancio regionale.

Vengono adottate misure di gestione del Fondo Unico Nazionale Turismo di conto capitale, ammontante per la Liguria a circa 1.500.000,00. Tali risorse sono destinate a cofinanziare investimenti per la realizzazione di interventi infrastrutturali volti a migliorare la fruibilità dei luoghi di interesse turistico.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.