Dopo 3 mesi di lavori la strada provinciale 333 a Recco è stata riaperta al traffico in entrambi i sensi di marcia.

I cantieri hanno riguardato la posa della nuova condotta fognaria. Oggi, con il ripristino della segnaletica orizzontale e la rimozione delle transenne, si torna alla normalità. «È stata un’operazione lunga e laboriosa — racconta il sindaco di Recco, Carlo Gandolfo —  che si è conclusa nel rispetto dei tempi annunciati. Possiamo metterci ora alle spalle i disagi di una viabilità ridotta».

La strada provinciale 333 era stata chiusa al traffico per permettere l’installazione del nuovo sifone, il tubo che costituisce la condotta fognaria. Un progetto portato a termine da Ireti sulla linea di acque nere all’innesto di via della Né con via Roma/via Giustiniani per migliorare la funzionalità dell’infrastruttura e adattarla alle necessità e alla sicurezza del territorio.

«Ringrazio Ireti per il lavoro svolto, Città metropolitana e in particolare il consigliere delegato Franco Senarega, con cui collaboriamo costantemente, per l’attenzione che ha posto all’evoluzione di questo cantiere — dice il sindaco di Recco — Ringrazio inoltre gli agenti della polizia locale che hanno gestito i tempi e le cadenze dei semafori posti lungo la strada contenendo, per quanto possibile, le inevitabili criticità provocate dall’impatto dei lavori sulla viabilità cittadina».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.