Al via oggi il maxi processo sul ponte Morandi di Genova.

A quasi quattro anni dal crollo, avvenuto il 14 agosto del 2018 e che causò la morte di 43 persone, nel palazzo di giustizia di Genova alle 9 si terrà la prima udienza.

Gli imputati sono 59: tra loro ci sono ex vertici e tecnici di Autostrade per l’Italia e di Spea, società che si occupava della manutenzione e delle ispezioni al viadotto, dirigenti e funzionari del ministero delle Infrastrutture.

Le accuse sono quelle di omicidio colposo plurimo, omicidio stradale, crollo doloso, omissione d’atti d’ufficio, attentato alla sicurezza dei trasporti, falso e omissione dolosa di dispositivi di sicurezza sui luoghi di lavoro. I pubblici ministeri Massimo Terrile e Walter Cotugno chiameranno a deporre 178 testimoni: per l’accusa gli imputati immaginavano che il viadotto sulla A10 sarebbe potuto crollare, ma non intervennero.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.