Quasi duemila tra bambini e ragazzi presenti nelle sei tappe: è decisamente positivo il bilancio dell’edizione 2022 di Orientamenti Summer, che tra il 21 giugno e il 21 luglio ha proposto in tutta la Liguria ben 91 laboratori e oltre 600 incontri formativi.

«Questa manifestazione si conferma anche nella sua edizione estiva un punto di riferimento indiscusso in tema di orientamento e formazione – afferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – per aiutare i nostri ragazzi a decidere al meglio per il proprio futuro, assecondando le proprie aspirazioni, competenze e attitudini. In questa fase post pandemia di ripresa del Paese e anche della Liguria, anche di fronte alle difficoltà che abbiamo di fronte, saper scegliere con consapevolezza e determinazione il proprio percorso è fondamentale per le nuove generazioni, che sono la futura classe dirigente del Paese. Vogliamo garantire a loro di trovare lavoro dopo gli studi e alle nostre imprese di assumere personale preparato e motivato».

«Orientamenti Summer, dopo la partenza con il botto del webinar di Lorenzo Jovanotti e i suoi 5 mila partecipanti – dichiara l’assessore alla Formazione di Regione Liguria Ilaria Cavo – ha visto un’esperienza in presenza nelle quattro città capoluogo, con una doppia tappa a Genova, e a Chiavari. La risposta è stata entusiasta e, di fatto, si sono raddoppiate le presenze del 2021. I ragazzi e le loro famiglie hanno partecipato alle attività mostrando di volersi prendere cura delle proprie competenze da sviluppare. Si è dunque concretizzato il tema del ‘Care’ anche attraverso momenti inclusivi che hanno ospitato i minori profughi ucraini per il loro orientamento e gruppi di giovani diversamente abili. Particolare attenzione è stata rivolta ai laboratori degli Its e degli Iefp che sono così diventati una grande occasione di promozione della formazione tecnica professionale».

In tutte le tappe sono state proposte attività di orientamento sia per la scuola primaria sia per gli studenti delle scuole medie sia per quelli delle superiori, laboratori per cimentarsi in diversi mestieri, laboratori di cittadinanza attiva e consapevole con la disponibilità delle forze dell’ordine e un gioco di ruolo proposto dall’Università di Genova sulla scelta dei percorsi di studio dopo il diploma. Oltre 40 i partner coinvolti, con l’obiettivo di moltiplicare le opportunità e le attività a disposizione.

A settembre, con l’avvio del nuovo anno scolastico, torneranno gli eventi per studenti e genitori fino al tradizionale appuntamento con il salone Orientamenti in programma dal 15 al 17 novembre al Porto Antico di Genova.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.