È il quinto spazio museale inaugurato a Santa Margherita Ligure in sei anni. Dopo l’istituzione del Civico Museo del Mare, la creazione della Sala Meistri e Mesté, il museo multimediale dedicato a Camillo Sbarbaro, l’esposizione della Collezione Costantini, Santa Margherita Ligure ha una nuova freccia nella sua offerta culturale: il Castello cinquecentesco, all’interno del quale sono stati allestiti nuovi spazi multimediali.

Si tratta di postazioni interattive che raccontano la storia marinara di Santa Margherita Ligure e i tesori dei nostri fondali. Il visitatore viene accolto da quattro quadri parlanti che raffigurano altrettanti personaggi importanti per la storia cittadina: Guglielmo Marconi, V.G. Rossi, il pirata Dragut e la nobile Giulia Centurione Scotto; nella stessa sala in due distinte postazioni viene raccontata la storia del Castello e l’itinerario del Museo diffuso del Mare. Al piano seminterrato trovano spazio esperienze sensoriali, video con la narrazione dei tesori subacquei e alcuni reperti.

L’allestimento è stato curato dall’azienda genovese Ett, industria digitale e creativa internazionale, leader nell’ambito della trasformazione digitale, nella progettazione di tecnologie e nello storytelling a servizio di turismo, cultura e musei.

Il progetto è stato proposto e finanziato dal Comune di Santa Margherita Ligure e dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e la provincia della Spezia – sezione Nucleo di Archeologia Subacquea, con la collaborazione dell’Area Marina Protetta di Portofino e la Società Progetto Santa Margherita. Fondamentale per le ricerche e la realizzazione del materiale la responsabile dei Servizi Bibliotecari del Comune di Santa Margherita Ligure Marina Marchetti.

«Siamo lieti che finalmente la storia di mare di Santa Margherita Ligure abbia un luogo
dove poter essere raccontata in maniera coinvolgente ed esperienziale – dichiara il
sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni – La storia del Castello cinquecentesco ha finalmente una sua identità legata alla storia della città e alla sua vocazione marinara. Ringraziamo tutti quelli che hanno lavorato a questo progetto, un impegno corale svolto con professionalità e passione».

«Grazie a questo nuovo percorso museale − dichiara l’amministratore delegato di Ett, Giovanni Verreschi − i numerosi ospiti che già apprezzano le bellezze di Santa Margherita Ligure avranno la possibilità di entrare in contatto con aspetti storici e ambientali attraverso un’angolatura diversa. Con il tramite della tecnologia e della gamification Ett ha progettato appositamente per il Museo del Mare alcune soluzioni multimediali che valorizzano il nuovo sito espositivo, la sua storia e quella della città e attirano anche il pubblico più giovane, attraverso la chiave dello stupore e della curiosità».

Il Castello cinquecentesco sarà visitabile tutti i giorni da martedì a domenica dalle 17
alle 19. Il costo del biglietto d’ingresso sarà di 3 euro (2 euro ridotto) mentre i residenti di Santa Margherita e gli under 14 entreranno gratuitamente.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.