Cosio d’Arroscia, Montegrosso Pian di Latte, Mendatica, Rezzo, Pigna, Rocchetta Nervina e Triora sono le sette località del Parco delle Alpi Liguri che dal 25 giugno al 7 agosto ospiteranno la prima edizione di “Sciacarée“, il Festival dell’Outdoor nel Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri.

Sette località, sette week-end, quattordici date, un centinaio di eventi, buona parte dei quali gratuiti, che si concluderanno con il Trekking delle Alpi Liguri: Sciacarée ha l’ambizione di diventare un efficace strumento promozionale per le località e per le attività del Parco Naturale Regionale Alpi Liguri, un’occasione straordinaria per scoprire la bellezza dei borghi e per vivere le esperienze outdoor.

Sciacarée è il nome in brigasco della Catena del Saccarello, le più alte montagne della Liguria. Dall’alta valle del Tanaro sino al mar Ligure, spartiacque tra Liguria, Piemonte e Francia, punto di confine e di unione, oggi teatro di una grande collaborazione transregionale e transnazionale per la valorizzazione delle località e delle attività outdoor.

Il programma di Sciacarée si svilupperà secondo questo calendario:
25-26 giugno Cosio d’Arroscia; 2-3 luglio Montegrosso Pian di Latte; 9-10 luglio Rezzo; 16-17 luglio Mendatica; 23-24 luglio Pigna; 30-31 luglio Rocchetta Nervina; 6-7 agosto Triora, 5-6-7 agosto Trekking delle Alpi Liguri.

Per ogni località, per ogni week-end – con la collaborazione delle Amministrazioni comunali, delle Pro Loco, dell’Ente Parco, dei privati – Sciacarée è un calendario di eventi: trekking, biking, e-biking, canyoning, arrampicate in falesia, ma anche semplici passeggiate nei borghi e attività gastronomiche, iniziazioni alle attività sportive, momenti di rilassamento, musica, attività per bambini e famiglie, per consentire a chiunque di venire nelle località del Parco a provare le esperienze outdoor.

Numerosi gli eventi: l’escursione ai prati di Piancavallo, l’evento culturale sensoriale gastronomico spirituale “I sapori di una situazione” (Cosio), l’escursione a Monte Mònega con la fioritura dei rododendri autoctoni e selvatici, il piccolo concerto del violinista ucraino Volodymyr Baran, le visite guidate agli affreschi di Guido da Ranzo e di Giovanni Battista Canavesio, l’escursione all’alpeggio con pranzo in malga attraverso il Bosco di Rezzo, l’escursione Camosci al tramonto, la Civiltà delle malghe nel Bosco delle Navette, l’e-bike tour da Canavesio a Canavesio con tappa a Notre Dame des Fontaînes (a La Brigue, in Francia), la tagliagione della lavanda spontanea e alambiccata, il canyoning al Rio Barbaira, il trekking all’albero con un solo occhio, la scuola di arrampicata in falesia, l’appuntamento con la cucina brigasca, per finire con il Trekking delle Alpi Liguri.

«Il Festival dell’Outdoor nel Parco delle Alpi Liguri, realizzato con Agenzia in Liguria − spiega il vicepresidente e assessore regionale all’Agricoltura, Sviluppo dell’Entroterra, Parchi e Marketing Territoriale Alessandro Piana − crea un’offerta integrata, che comprende le eccellenze enogastronomiche e la storia dei nostri borghi, valorizzando in modo attivo e identitario il patrimonio ambientale e culturale che ci connota. La stessa intitolazione, che richiama proprio il munte Sciacarée, Saccarello, restituisce la percezione diretta del racconto del territorio secondo la voce di chi lo vive e l’immagine di una delle vette più sfidanti ed alte, attraverso uno scenario di alta montagna, dai larici al ginepro nano, con una panoramica mozzafiato. Con la prima edizione di Sciacarée, Festival Outdoor, si favoriscono in pieno l’interoperabilità, una progettazione strutturata e una governance partecipativa del territorio. Tramite le attività active si ristabilisce infatti quel legame uomo-natura che fa apprezzare la straordinaria biodiversità della Liguria: rassegne come questa hanno un grande valore per lo sviluppo sostenibile della ricettività, in un contesto che da alcuni mesi si fregia del titolo di territorio certificato per il turismo sostenibile, Cets e, al contempo, tutelano la natura garantendo equilibrio e consapevolezza».

«Con il progetto Mito – dichiara l’assessore al Turismo della Regione Liguria Gianni Berrino – siamo riusciti a rilanciare il turismo outdoor in un’area strategica come il Parco delle Alpi Liguri, crocevia di itinerari di grandissimo interesse tra la Liguria e la Francia. Questo rilancio favorirà anche le imprese ricettive del territorio a conferma di una riaffermata e forte sinergia tra i Comuni e gli operatori per un turismo sempre più sostenibile e rivolto a chi va alla ricerca dell’autenticità dei paesaggi e delle eccellenze enogastronomiche. Auspico che il Festival dell’Outdoor, organizzato da Agenzia in Liguria come attuatore di Regione, possa ulteriormente contribuire all’aumento dei flussi turistici nella splendida cornice del Parco delle Alpi Liguri e dei suoi borghi».

«Sciacarée, il 1° Festival Outdoor nel Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri − dichiara il presidente del Parco Naturale Regionale Alessandro Alessandri − è una sfida e al contempo un’occasione: è la prima volta che si presenta un calendario condiviso degli eventi dei sette comuni su tematiche dell’outdoor e sulle esperienze all’aria aperta, sia per esperti che per chi si avvicina allo sport. Questa importante iniziativa, realizzata in collaborazione con la Regione Liguria, l’Agenzia regionale per la promozione turistica “InLiguria” rientra nella più ampia strategia dell’Ente Parco ‘Un’alta terra di frontiera vista mare’, strategia condivisa con gli operatori, gli enti e le associazioni che hanno permesso al Parco di ottenere l’attribuzione internazionale della Carta Europea del Turismo Sostenibile con un forte impegno sulla mobilità e sul turismo sostenibile».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.