A seguito dell’invito della Regione a tutti gli enti locali di varare misure per la limitazione degli usi di acqua potabile, considerato l’elevato tasso di siccità, nonostante non ci siano ancora formali provvedimenti di razionalizzazione dell’utilizzo dell’acqua da parte dell’Ato – Città Metropolitana di Genova, il Comune di Santa Margherita Ligure ha emanato un’ordinanza con cui si invitano i cittadini e gli ospiti a limitare l’utilizzo di acqua potabile. Il documento è stato firmato questa mattina dal sindaco Paolo Donadoni.

Nello specifico sono vietate le seguenti attività, fatte salve le finalità igieniche, sanitarie, alimentari: irrigazione e annaffiatura di orti, giardini e prati; lavaggio di cortili e piazzali;
lavaggio domestico di veicoli a motore; riempimento di vasche da giardino, fontane ornamentali e simili, anche se dotate di impianto di ricircolo dell’acqua; riempimento di piscine (per le sole piscine è consentito altresì il riempimento delle stesse tramite fornitura di acqua da cisterne debitamente documentato); qualunque altro uso che non sia quello alimentare e/o igienico sanitario.

L’invito del Comune è di un uso razionale e corretto dell’acqua potabile, al controllo degli impianti affinché vengano tempestivamente individuate e riparate eventuali perdite e ad assumere comportamenti responsabili e attivarsi per evitare sprechi. L’ordinanza, salvo revoche, resterà in vigore fino al 31 agosto 2022.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.