«Siamo molto soddisfatti che arrivi a conclusione il percorso che porterà alla stabilizzazione di circa 600 persone del comparto sanitario e socio sanitario, attualmente assunti a tempo determinato». Lo ha detto ieri sera il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti  dopo l’intesa per la stabilizzazione del personale sanitario assunto per fronteggiare l’emergenza durante la pandemia.

«Il protocollo di intesa firmato questa mattina da Regione Liguria e Cigl e domani dalle altre organizzazioni sindacali del pubblico impiego – ha aggiunto Toti – è una garanzia di stabilità per chi è stato assunto durante l’emergenza, andando anche a sanare eventuali carenze di organico. Continuano quindi le stabilizzazioni nel mondo della sanità, dopo aver avviato anche i concorsi per 700 infermieri e 274 operatori socio-sanitari, con un importante sforzo economico da parte del sistema sanitario ligure».

Nell’accordo viene definito il requisito di una anzianità di servizio di almeno 18 mesi anche non continuativi per il personale che sia stato dipendente di un ente del servizio sanitario nazionale tra il 31 gennaio 2020 e il 30 giugno 2022, anche per il personale reclutato attraverso i centri per l’impiego.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.