Il nuovo parco del Cerchio Rosso come simbolo di rinascita di Genova è, insieme alla nuova piazza di Comunità Loc di Milano, il progetto di studio su cui si confronteranno gli studenti del Politecnico di Milano, l’8 giugno nell’ambito del workshop “10 studenti x 10 domande”, promosso da Mirage Design Week 2022 durante la Milano Design Week 2022 in corso in questi giorni nel capoluogo lombardo.
«I due progetti urbani – spiega l’assessore all’Urbanistica del Comune di Genova Simonetta Cenci che illustrerà il progetto del Cerchio Rosso e dialogherà con gli studenti – sono entrambi in fase di realizzazione a cura di Metrogramma e sono stati selezionati come esempio del processo di transizione ecologica in atto nel nostro Paese. In questi anni abbiamo visto crescere l’attenzione da parte del mondo accademico e dell’urbanistica verso Genova come laboratorio di progetti di rigenerazione urbana con finalità sociale per andare a ricucire storiche fratture urbane, ridare identità perdute ai quartieri e ripensare gli spazi a servizio delle comunità e con le comunità al centro delle progettualità. Il Cerchio Rosso del Parco della Val Polcevera è un esempio tangibile di questa nuova visione perché abbiamo realizzato un nuovo spazio urbano con aree dedicate ai cittadini, li abbiamo ascoltati attraverso workshop condivisi e attraverso l’istallazione dell’infopoint».
«Il modello Genova, quello del fare, presto e bene del sindaco Bucci ha riportato la nostra città a essere protagonista come non accadeva da decenni – spiega l’assessore ai Rapporti con gli investitori Lorenza Rosso – è un fatto importante che Genova sia riuscita a ritornare tra le prime della classe e che dei giovani, che studiano a Milano, possano conoscere direttamente dall’assessore Cenci, che sta lavorando alla rigenerazione di Genova e a grandi progetti sull’urbanistica, la vitalità della nostra città, che può diventare motivo di attrazione a tanti giovani che vogliano venire qui a costruirsi il proprio futuro e la propria famiglia: noi siamo al lavoro perché Genova continui a diventare, ogni giorno di più, una città dove sia bello vivere, lavorare e trascorrere il proprio tempo libero».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.