Mbda presenta Akeron, una famiglia di missili da combattimento tattico di quinta generazione unica nel suo genere, che rappresenta un enorme balzo in avanti rispetto alle armi di terza e quarta generazione attualmente disponibili sul mercato. Questa nuova famiglia include i missili MMP e MHT, oggi rinominati rispettivamente Akeron Mp e Akeron Lp.

Con Akeron, Mbda sta investendo in una famiglia di missili che possono adattarsi alle esigenze del combattimento tattico collaborativo.

Le odierne unità da combattimento operano in una varietà di ambienti complessi come aree urbane, aperta campagna, deserti o montagne, di giorno o di notte e si devono poter confrontare con una combinazione e/o una varietà di forze sia alleate che nemiche. Per rispondere all’ampia gamma di minacce da affrontare, gli operatori devono essere dotati di una capacità versatile e precisa che consenta loro di distruggere obiettivi terrestri fissi o mobili, tra cui carri armati e veicoli da combattimento leggeri di ultima generazione, ma anche di neutralizzare avversari appiedati o avversari in posizioni di combattimento rinforzate o difensive; tutto ciò riducendo allo stesso tempo al minimo il rischio di danni collaterali. Gli operatori necessitano inoltre di essere protetti durante le operazioni e devono poter contare su sistemi semplici da implementare, su capacità “fire and forget” o sull’ingaggio di un bersaglio, rimanendo nascosti.

Progettati per questo tipo di realtà operative, i missili della famiglia Akeron incorporano le  ultimissime tecnologie in termini di imager multibanda ad alta risoluzione, teste di guerra multieffetto (anti-carro, anti-infrastruttura, anti-uomo), data link e algoritmi di guida multimodali basati su tecniche di intelligenza artificiale. Il tutto garantendo una guida affidabile e precisa a qualsiasi distanza, in tutte le condizioni. Ciascuno presenta specifiche tecniche proprie per adattarsi perfettamente alle missioni delle unità di combattimento e alle piattaforme di utilizzo.

Gli operatori dispongono quindi dello spettro più ampio di opzioni tattiche per affrontare la minaccia, grazie alle numerose modalità di ingaggio possibili, che includono capacità di “fire and forget”, human-in-the-loop, aggancio del bersaglio prima del lancio o aggancio dopo il lancio, in modo da agevolare il lancio Beyond Line of Sight.

I missili della famiglia Akeron soddisfano le esigenze operative attuali e future per il combattimento di fanteria, nonché da piattaforme terresti, aeree (elicottero, drone) e persino navali. Sono inoltre ideali per l’integrazione nell’ambiente digitale del campo di battaglia e idonei al combattimento collaborativo.

Mbda è l’unico gruppo europeo nel settore della difesa in grado di progettare e produrre missili e sistemi missilistici per rispondere alle più svariate esigenze operative, presenti e future, per le forze armate. Grazie alla presenza in cinque paesi europei (Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Spagna) e negli Stati Uniti, Mbda ha ottenuto nel 2021 ricavi per 4,2 miliardi di euro e dispone di un portafoglio ordini di 17,8 miliardi di euro. In totale, il gruppo offre una gamma di 45 programmi di sistemi missilistici e contromisure già in servizio operativo e più di 15 altri progetti in fase di sviluppo.

Il gruppo è controllato con uguali regole di corporate governance da Airbus (37,5%), Bae Systems (37,5%) e Leonardo (25%). In Italia ha sedi a Roma, Bacoli (Napoli) e alla Spezia, centro di produzione di missili antinave per eccellenza, e lavorano circa 240 persone.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.