Sono stati comunicati dalla Direzione aziendale genovese di Leonardo rappresentata da Laura Pampuro per la divisione Elettronica e da Stefano Di Noia per la Divisione Cyber, alla Rsu e alle segreterie territoriali di Fim\Fiom ed Uilm i dati relativi al raggiungimento degli obbiettivi di business 2021 che grazie all’accordo sindacale siglato a Genova nel settembre scorso hanno permesso il raggiungimento di un importante risultato.

Cristian Venzano, segretario generale della Fim Cisl Liguria commenta: «Risultato ottenuto in un momento molto particolare per il contesto all’interno del quale si è operato, ma lo sforzo di tutti i lavoratori ha pagato dimostrando come il lavoro da remoto non abbia assolutamente intaccato la possibilità di fare business».

«Le divisioni elettronica e cyber presenti sul territorio devono ora sfruttare questo momento positivo per investire maggiormente in risorse umane e progetti d’avanguardia. Occorre dare spazio a menti fresche ed entusiaste, oggi più che mai l’assunzione di giovani diplomati e neolaureati deve esser prioritaria − sottolinea Marco Longinotti della Fim Cisl genovese, che aggiunge − anche la business unit automation, nonostante le varie le difficoltà affrontate sui mercati internazionali, non ha perso terreno, questo dimostra che su questa realtà prevalentemente genovese occorre investire maggiormente affinché rientri a pieno titolo nel core Business di Leonardo».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.