A un anno dall’inaugurazione del tunnel di accesso al mare, che passa sotto l’Istituto Giannina Gaslini, l’ospedale si è nuovamente affidato all’artista Silvio Irilli, ideatore e realizzatore del progetto “Gaslini a colori”, per completare la trasformazione della sua storica spiaggia dedicata ai piccoli pazienti e alle loro famiglie, con nuovi decori e ambientazioni “a misura di bambino”, inaugurata con una grande festa per i piccoli degenti.

«La decorazione della spiaggia che inauguriamo oggi – spiega Edoardo Garrone, presidente dell’ospedale Gaslini – è la seconda realizzazione del progetto Gaslini a colori, dopo il tunnel di accesso, che, grazie alle donazioni e il sostegno di aziende e privati, trasformerà nei prossimi mesi alcuni significativi ambienti in luminosi fondali marini, per affiancare alla professionalità dei suoi operatori sanitari il supporto dell’umanizzazione delle cure del piccolo paziente. Grazie di cuore a Prato Nevoso spa che ha finanziato questa significativa parte del progetto, da tempo vicina all’ospedale, sempre dalla parte dei bambini, della salute e dello sport».

«Il Gaslini – ha aggiunto il direttore generale Renato Botti – da sempre si prende cura dei suoi piccoli ricoverati avendo sempre ben presente che prima di tutto si tratta di bambini: insieme alle migliori cure, nell’esperienza del ricovero non dovrebbero mai mancare la scuola, le esperienze ludiche ed emozionali, l’incontro con la musica e l’arte. Il nostro policlinico racchiude anche un piccolo tesoro: può mettere a disposizione dei pazienti ricoverati una spiaggia privata, contigua al parco, dove i piccoli, che possono lasciare i reparti per qualche ora, hanno la possibilità di usufruire con i loro genitori di tutte le esperienze di svago offerte dal mare di Genova. Questo è reso possibile grazie alla collaborazione del circolo ricreativo dei lavoratori dell’ospedale (Crigg), che da molti anni gestisce lo stabilimento elioterapico e aiuta gli infermieri e i genitori ad accompagnare i bambini in spiaggia e ad accedere ai suoi servizi. Ringraziamo i nostri dipendenti che si rendono utili anche nell’aiutare i pazienti e le famiglie e i tanti sostenitori che oggi ci consentono di regalare ai bambini una mattinata speciale: il Porto dei Piccoli, il Sogno di Tommi, Vanni Oddera con Maremoto e Radio Fra Le Note».

La missione che Irilli porta avanti da 10 anni con il suo progetto artistico “Ospedali Dipinti” è regalare a pazienti, familiari e agli stessi operatori sanitari, che affrontano con loro piccole grandi battaglie, un ambiente che sappia accogliere e dare speranza: «L’idea alla base del progetto “Gaslini a Colori” è rendere a misura di bambino il modo ospedaliero, ricoprendo gli ambienti medici di colori, fantasia, gioia, per aiutare i piccoli a sentirsi a casa», spiega l’artista.

Per continuare a realizzare il progetto “Gaslini a colori” l’Istituto Giannina Gaslini ha chiesto all’associazione Gaslini Onlus di avviare una campagna crowdfunding sulla sua piattaforma online e dedicare così una raccolta fondi speciale.

Dopo il restyling della spiaggia, realizzato grazie al contributo di Prato Nevoso, l’Istituto Giannina Gaslini ha già individuato i prossimi ambienti che saranno trasformati dall’intervento di Ospedali Dipinti.

Sala procedure di Emato Oncologia

Il progetto Gaslini a Colori prevede un intervento per la Sala procedure del reparto di Emato Oncologia dell’Istituto. Sapendo che i bambini entrano ancora svegli in questa sala chirurgica per affrontare l’intervento e saranno accompagnati dai genitori, l’artista Irilli ha pensato di trasformare lo spazio nella sala comandi di un sottomarino, con vetrate sui fondali marini che potranno vedere anche sul soffitto dal lettino.

Reparto di Chirurgia

Entrare in reparto e ritrovarsi a camminare sul fondo del mare, nuotare sui resti di una città sommersa come Atlantide e incontrare delfini, tartarughe nell’attesa di un intervento chirurgico: sarà un percorso continuo lungo tutto il corridoio che si aprirà sui fondali azzurri ricchi di emozioni.

Per la realizzazione di questi progetti sarà coinvolta la grande comunità dei sostenitori dell’ospedale, privati o aziende che potranno contribuire con una donazione sulla piattaforma ufficiale gestita dall’associazione Gaslini Onlus, “sbloccando” man mano la possibilità di realizzare gli interventi presso i vari reparti, e apponendo così la propria ‘firma virtuale’ ma davvero importante (la più importante di tutte) sulle opere d’arte che accoglieranno i piccoli pazienti con tutta la propria carica di gioia e fantasia.

La pagina “Gaslini a colori” della piattaforma di raccolta fondi del sito dell’associazione sarà costantemente aggiornata sull’andamento della raccolta, sui progetti da realizzare e sulle singole tappe “sbloccate”, oltre che ovviamente sugli interventi realizzati e messi a disposizione dell’Istituto.

È possibile partecipare al progetto con una donazione online sul sito.

Oppure con bonifico:
Intestato a: Gaslini Onlus
IBAN: IT48Q0617501583000000700080
Causale: Gaslini a colori

Per informazioni sulle modalità di accesso e sulle attività offerte dal Gaslini presso la Gaslini Beach con il fondamentale supporto del Crigg e delle Associazioni che di volta in volta si rendono disponibili è possibile consultare il sito https://www.crigg.it/la-spiaggia/.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.