Il centro destra conquista sette municipi su nove, affermandosi, per pochi voti, anche nel Ponente storicamente rosso. Solo Val Polcevera e Centro Ovest restano in mano alla coalizione di centro-sinistra.

Nel municipio I Centro Est Andrea Carratù si conferma alla presidenza con il 48,78% delle preferenze. L’avversario Stefano Giordano si ferma al 45,27%.

Il municipio II Centro Ovest resta a Michele Colnaghi (M5S), che si conferma presidente con il 46,98% dei voti, di poco davanti a Fabrizio Radi che si ferma al 45,27%.

In Bassa Val Bisagno, Angelo Guidi prende il posto del presidente uscente Massimo Ferrante: il candidato di centro-sinistra non va oltre il 45,56% dei voti, mentre Guidi, con il centro-destra, conquista il municipio III con il 47,89% delle preferenze.

Maurizio Uremassi conquista la Val Bisagno con il 51,35% di preferenze, a dieci punti di distanza da Roberto D’Avolio, che non va oltre il 41,93%.

Resta del centro-sinistra il municipio V Val Polcevera, dove il candidato del Pd Federico Romeo ottiene il 52,02% di preferenze contro l’avversario Fabrizio Belotti (42,54%).

Va al centro destra anche il municipio VI Medio Ponente (Sestri Ponente e Cornigliano): risultato storico per Cristina Pozzi che supera di pochissimo Stefano Bernini con il 47,36% contro il 46,47% dei voti.

Una manciata di preferenze regalano al centro destra anche il municipio VII Ponente: a Pegli, Prà e Voltri Guido Barbazza (47,71%) vince contro Claudio Chiarotti (47,02%).

Nel municipio VIII Medio Levante Anna Palmieri stravince contro l’avversaria Camilla Ponzano, ricevendo ben il 64,05% dei voti quando manca solo una sezione da scrutinare.

Larga vittoria anche per Federico Bogliolo nel municipio IX Levante: ottiene il 59,04% delle preferenze contro il 35,15% di Serena Finocchio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.