Via libera della giunta regionale al Piano di investimenti 2022 con le risorse ex articolo 20 della legge finanziaria 67/1988, che si aggiunge al Piano di investimenti 2020: si tratta di circa 256 milioni di euro complessivi che interessano le aziende sanitarie e ospedaliere liguri per interventi di edilizia sanitaria e per l’acquisto di nuove apparecchiature per la diagnostica.

Tra gli interventi più significativi:
• Ospedale Policlinico San Martino – 39 milioni di euro di cui 30 milioni di euro per ristrutturare padiglioni 9-10 e 11 e 9 milioni di euro per interventi di adeguamento degli impianti alla nuova normativa anti incendio
• Ospedale Pediatrico Gaslini – oltre 6,5 milioni di euro
• Asl 5 – 8 milioni di euro per il centro formazione professionale alla Spezia e la nuova sede della prevenzione, a cui si aggiungono oltre 63 milioni per il nuovo ospedale Felettino
• Asl 4 – 4 milioni di euro per il potenziamento del polo ospedaliero Lavagna
• Asl 3 – 2 milioni e mezzo per l’ospedale Villa Scassi per l’adeguamento del sistema antincendio secondo le nuove normative
• Asl 2 – 15,1 milioni di euro per vari interventi e nuove attrezzature
• Asl 1 – 2 milioni e 800mila euro per interventi di ristrutturazione di reparti di degenza dell’Unità di terapia intensiva cardiologica e per l’Ortopedia

«Abbiamo inviato il Piano per il 2022 al ministero – spiega il presidente della Regione e assessore alla Sanità Giovanni Toti – perché diventi poi un Accordo di Programma con il passaggio al Cipe, quindi finanziato nei prossimi mesi. Sono risorse che si aggiungono a quelle già individuate con la programmazione 2020. Si tratta dell’ultima tranches dei grandi investimenti in sanità per i prossimi anni, oltre alle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.