Un provvedimento atteso dagli esercizi commerciali, che mette a disposizione quasi 11 milioni di euro per migliorare l’accesso al credito.

Dal primo luglio sarà attivo il pacchetto finanziario chiamato “Cassa commercio Liguria“, che si basa sull’esperienza già rodata dei Confidi per l’artigianato.

L’assessore regionale allo Sviluppo economico e al commercio Andrea Benveduti spiega: «Questo tipo di provvedimento è un sostegno con una forma tecnica innovativa, unica in Italia, mutuata dall’artigianato che era stata gradita».

Gli interventi agevolativi associati e combinati, attuati nell’ambito delle azioni 3.6.1 e 3.1.1 del Por Fesr 2014-2020, hanno una retroattività dal 1° gennaio 2021 e ammettono spese per acquisto, costruzione, ampliamento e ammodernamento dei locali; acquisizione di rami d’azienda; acquisto di attrezzature e macchinari nuovi e usati; acquisto di software, brevetti e servizi reali, spese per estero; acquisto di scorte e circolante.

Sono quattro i tipi di intervento: 4,5 milioni per la riassicurazione del fondo, che opera sulle garanzie rilasciate dai confidi convenzionati con il gestore a sostegno dei prestiti e delle operazioni di locazione finanziaria accordati alle micro, piccole e medie imprese con sede operativa in Liguria, diretti a finanziare l’avvio di impresa, lo sviluppo e il rafforzamento generale dell’impresa, la penetrazione di nuovi mercati o nuovi sviluppi, la realizzazione di nuovi investimenti di importo ammissibile minimo pari a 10 mila euro e massimo di 500 mila euro.

Un milione di euro per l’abbuono delle commissioni di garanzia: è prevista un’ulteriore riduzione (massimo 3%) mediante un abbattimento dei costi collegati alla concessione della garanzia, a vantaggio del destinatario finale.

Un milione e 800 mila euro per il contributo in conto interessi/canoni: l’importo riconosciuto è pari, per la quota dell’operazione finanziaria ammessa, agli interessi risultanti da un piano di ammortamento sviluppato al tasso del 2%.

3,6 milioni per il contributo a fondo perduto riconosciuto nella misura del 50% del finanziamento agevolato e fino a un importo massimo di 20 mila euro a favore delle imprese del settore in possesso del marchio “botteghe storiche” e/o riconosciute dal marchio Liguria Gourmet o in attività da almeno 30 anni o in comuni con meno di 5 mila abitanti.

Maurizio Caviglia, segretario generale della Camera di Commercio, sottolinea: «Per la prima volta abbiamo introdotto il concetto di anzianità trentennale, un accorgimento che consente di tutelare gli esercizi di vicinato di tradizione. Dobbiamo tenere conto che quando chiude un’impresa storica e apre una newco non siamo in pareggio. Ci attendiamo una grande partecipazione: da 600 a 800 imprese, dipenderà dall’entità dei singoli finanziamenti».

«Le nostre imprese hanno affrontato e affrontano grandi difficoltà che tutti conosciamo – afferma Paolo Odone, presidente Confcommercio Liguria − questa è un’importantissima misura a favore delle imprese commerciali e turistiche fortemente voluta da Confcommercio Liguria per investimenti diretti all’avvio dell’impresa, allo sviluppo e al rafforzamento dell’attività e alla penetrazione in nuovi mercati. Ringraziamo l’assessore per aver accolto le nostre richieste di inserire le farmacie, le tabaccherie e i grossisti tra le categorie che potranno accedere allo strumento, oltreché per il costante contatto che ci consente di raggiungere importanti risultati come questo».

Andrea Dameri, direttore regionale di Confesercenti, commenta: «Siamo ancora in una fase delicata, nonostante i segnali positivi del turismo il commercio fa ancora fatica e questa è una misura molto attesa al di là dei bandi Covid. Speriamo che diventi una misura strutturale finanziata con fondi europei».

Il soggetto gestore, individuato con gara chiusa lo scorso dicembre, sarà Artigiancassa spa. Presto sarà attivo il sito web cassacommercioliguria.it con tutte le informazioni per accedere agli strumenti di agevolazioni. Il regolamento operativo è stato appena approvato. Dopo l’accreditamento, la manifestazione di interesse sarà possibile tramite pec all’indirizzo comunicazioni@pec.cassacommercioliguria.it.

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.