«Oggi molti dei nostri elettori ci chiedono un’indicazione di voto per domenica prossima e chiaramente rispondiamo con la coerenza che ci contraddistingue lasciando piena libertà di voto perché se da una parte non possiamo essere alleati del PD dall’altra non possiamo dire di votare coloro ai quali abbiamo fatto opposizione per anni in consiglio comunale e nelle vie e piazze di Chiavari nelle scorse settimane». Lo afferma il coordinatore provinciale e capogruppo in Regione Liguria di FdI Stefano Balleari, riferendosi al ballottaggio per le comunali di Chiavari, domenica prossima, tra il candidato del centro-destra, Federico Messuti, che ha ottenuto il 48,54% delle preferenze al primo turno, e Mirko Bettoli (16,85%), sostenuto dal centro-sinistra.

Ieri sera a Chiavari si sono incontrati per la prima volta dopo il voto alle amministrative del 12 giugno scorso il coordinatore regionale Matteo Rosso, quello provinciale Stefano Balleari che alla presenza dell’assessore regionale Simona Ferro hanno analizzato il risultato elettorale insieme ai 16 candidati, alla consigliera uscente Daniela Colombo e ai circoli del territorio partendo da quello chiavarese capitanato da Alex Molinari.

Da questo confronto e analisi ne è scaturita una esplicita indicazione di libertà di voto per i tanti sostenitori, militanti e simpatizzanti che lo scorso 12 giugno hanno scelto il partito di Giorgia Meloni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.