Le borse europee hanno chiuso in positivo in positivo nonostante Wall Street dopo un avvio in rialzo sia andata calando (S&P -0,4%). Parigi segna +0,64%, Londra +0,97%, Francoforte +0,35%, Milano +0,79%. Le dichiarazioni della presidente della Bce, Christine Lagarde, che al forum informale dei banchieri centrali di Sintra, in Portogallo, ha previsto tassi di crescita positivi nonostante le prospettive di aumento dei tassi di interesse e ha annunciato che lo scudo anti spread sarà «efficace e proporzionato e che dovrà garantire politiche di bilancio sane» da parte degli Stati che ne beneficeranno, hanno rassicurato gli investitori.

Lo spread Btp/Bund è a 191 punti (-3,27%).

A Piazza Affari rimane problematica la situazione di Saipem nel secondo giorno di negoziazione dei diritti relativi all’aumento di capitale da 2 miliardi. Le azioni della società sono balzate del 69,64%, ma i diritti di opzione (che rappresentano gran parte della capitalizzazione del gruppo) sono sprofondati di un altro 42,37%, per una performance complessiva del combinato azione più diritto pari a -31,4%. In rialzo Leonardo (+3,68%) e Tenaris (+2,49%), in ribasso Amplifon (-2,01%) e Inwit (-1,64%). Hanno recuperato Mediobanca (+1,23%) e Generali (+1,19%), ieri colpite dalla notizia della morte dell’azionista Leonardo Del Vecchio.

Sul mercato dei cambi, euro a 1,0530 dollari da 1,0576 ieri in chiusura. La divisa europea si attesta anche a 143,44 yen (143,01), mentre il rapporto dollaro/yen è in salita a 136,24 (135,21).

In rialzo il prezzo del petrolio: il future agosto sul Wti sale dello 0,64% a 110,27 dollari al barile (+1,01% a 107,46 la consegna settembre), mentre l’analoga consegna sul Brent guadagna l’1,21% a 116,48 dollari. Appena sotto la parità il prezzo del gas naturale ad Amsterdam: -0,5% a 128,85 euro al megawattora.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.