Apre in rialzo la Borsa di Milano con il Ftse Mib che sale dello 0,37% a 22.066 punti. Positive anche le Borse europee, dopo la chiusura positiva di ieri: Parigi sale dello 0,5%, Francoforte +0,6%.

Investitori confortati dalle parole di Christine Lagarde sullo scudo anti-spread che “sarà efficace, proporzionato e coerente con il nostro mandato, chi ha dubbi sulla nostra determinazione fa un errore”. Resta alta l’attenzione dei mercati per una stretta monetaria più aggressiva del previsto, che rischia di fiaccare l’economia globale. C’è attesa per la testimonianza semestrale del presidente della Fed, Jerome Powell, al Senato Usa, dalla quale gli investitori sperano di trarre qualche indicazione in più sulle future mosse della Banca centrale relativi al rialzo dei tassi per frenare l’inflazione.

A sostenere i rialzi a Piazza Affari è soprattutto Leonardo (+5%) partita di slancio dopo l’annuncio dell’operazione Drs. In evidenza anche Moncler (+1,7%) e le banche. Tra queste brillano Unicredit (+1,15%) e Banco Bpm (+1,13%).

In Asia recupera la Borsa di Tokyo, con il Nikkei che chiude a +1,84%.

Euro poco mosso questa mattina sui mercati valutari: la moneta unica europea è scambiata a 1,0517 dollari con un aumento dello 0,06%. Rispetto allo yen l’euro passa di mano a 142,0200 con un avanzamento dello 0,06%.

Prezzo del petrolio in aumento questa mattina sui mercati delle materie prime: il barile di greggio con consegna a luglio è scambiato a 111,52 dollari con un aumento dell’1,79%. Il Brent con consegna ad agosto passa di mano a 115,01 dollari con un aumento dello 0,77%.

Prezzo dell’oro in lieve calo questa mattina sui mercati delle materie prime: il metallo prezioso con consegna ad agosto passa di mano a 1.836,20 dollari l’oncia con un calo dello 0,24%.

Apertura in rialzo per lo spread tra BTp e Bund che si attesta a 202 punti. Stabile invece il rendimento del BTp decennale benchmark che a inizio scambi segna 3,77%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.