Avvio di seduta in negativo per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib scende dell’1,53%. Pochissimi e marginali i rialzi nel listino principale: Snam (+0,55%), Italgas (+0,54%) e Terna (+0,53%). Saipem Axaz (-17,24%) e Saipem (-10,05%) guidano i ribassi. Giù anche i bancari.

Mercati azionari europei tutti in forte calo in avvio di seduta, in linea con i timori di recessione negli Stati Uniti: la Borsa di Londra cede l’1,6%, Parigi e Francoforte in avvio di seduta due punti percentuali.

Mercati asiatici in chiaro ribasso soprattutto sulla debolezza di Wall street e i rischi recessione per gli Stati Uniti. In controtendenza invece i listini cinesi, grazie ai segnali positivi dall’economia e dagli indici Pmi tornati a livelli pre-pandemia. La Borsa di Tokyo ha terminato a -1,5%.

Poco mosse le quotazioni del petrolio, in attesa del vertice Opec+ che potrebbe decidere un lieve aumento della produzione.
Il Wti americano resta attorno a 110 dollari al barile, in rialzo dello 0,2%.
Il Brent è stabile a 116,3 dollari al barile.

Nei cambi l’euro è in lieve ripresa sul dollaro, scambiato a 1,0463 (+0,2%).
Contro lo yen è stabile a 142,57.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco è in aumento a 192 punti base. Il rendimento è a +3,35%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.