Lauro Magnani, delegato del rettore per la valorizzazione del patrimonio artistico e monumentale dell’Università, presenta la Collana GUP dedicata ai Palazzi dell’Università di Genova riconosciuti dall’Unesco come patrimonio dell’umanità.
In occasione dei Rolli Days, la Genova University Press annuncia l’uscita di due nuovi volumi dedicati a Palazzo Balbi Cattaneo e a Palazzo Balbi Raggio.

L’incontro si svolgerà negli spazi UniGe World, in via Balbi 40-42R il 15 maggio alle 17:30. In questa occasione verranno presentati quattro volumi: Palazzo dell’Ateneo, Palazzo Balbi Cattaneo, Palazzo Balbi Raggio e Palazzo Balbi Senarega. Guide approfondite alla riscoperta non solo storica, ma anche artistica dei quattro palazzi, conosciuti anche come Balbi 5, Balbi 2, Balbi 6 e Balbi 4.

Lauro Magnani, delegato del rettore per la valorizzazione del patrimonio artistico e monumentale dell’Ateneo, dice: «Rendere consapevoli studenti e docenti della fortunata circostanza di lavorare, studiare, ricercare in strutture che testimoniano la storia della città e la vicenda di un saper fare concretato in architetture, manufatti artistici, progetti comunicativi che ancor oggi dialogano con noi: è questo lo scopo dell’iniziativa editoriale della Genova University Press, insieme alla volontà, condivisa in Ateneo, di aprire la conoscenza del patrimonio universitario verso l’esterno, rivolgendosi ai cittadini e ai visitatori italiani e stranieri. Le sedi storiche dell’Università sono un museo aperto: nell’esperienza di questi anni, dal riconoscimento dell’Unesco nel 2006, nel contesto delle Strade Nuove e dei Palazzi dei Rolli, hanno trovato negli studenti i più efficaci divulgatori. Le pubblicazioni vogliono essere quindi un supporto nuovo a un’attività operativa ormai da un quindicennio».

«Sono onorato di aver fatto parte del gruppo di autori scelti per questo progetto perché sono convinto che la conoscenza che deriva dalla ricerca scientifica dell’Ateneo debba trovare un modo per entrare nella vita di tutti. Questi volumi sono un significativo e concreto passo per aprire i palazzi dell’Ateneo al pubblico e ai suoi turisti che desiderano scoprire la città di Genova – spiega Giacomo Montanari, autore del volume dedicato al Palazzo dell’Ateneo – questo edificio testimonia la continuità sul territorio genovese della presenza dell’Università. È tra queste mura che venne fondata 400 anni fa e incarna nei suoi spazi e nelle sue testimonianze artistiche la relazione con la città, la sua storia e anche il suo».

La collana è curata da Lauro Magnani, delegato del rettore per la valorizzazione del patrimonio artistico e monumentale dell’Ateneo e dagli autori Valentina Borniotto, Valentina Fiore, Giacomo Montanari e Sara Rulli. Saranno presenti all’evento di venerdì Valentina Fiore e Sara Rulli.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.