A Genova, e in altre grandi città italiane come Napoli, Palermo e Torino la disponibilità di spesa è concentrata nella fascia di spesa inferiore a 120 mila euro. È quanto risulta dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa che ha analizzato la disponibilità di spesa per l’acquisto della casa a gennaio 2022.

In media la maggiore concentrazione della disponibilità di spesa si rileva ancora nella fascia più bassa, fino a 119 mila (24,6%). Segue con il 22,6% la fascia tra 120 e 169 mila e con il 23,3% il range compreso tra 170 a 249 mila euro. Si registra un aumento più marcato della percentuale di chi desidera spendere da 170 a 349 mila euro.

Rispetto alla media delle grandi città si discostano Roma e Milano dove la maggioranza delle richieste riguarda immobili dal valore compreso tra 250 e 349 mila €: 25,3% per Roma e 27,5% per Milano. A Milano il 61,4% dei potenziali acquirenti vuol spendere oltre 250 mila €, la percentuale è in aumento rispetto a luglio 2021.

Firenze, Bologna e Bari registrano una maggiore concentrazione nella fascia compresa tra 170 e 249 mila euro rispettivamente con 35,8%, 34,7% e 30%. Bari in questo semestre mette in evidenza un incremento della disponibilità di spesa. A Verona incide maggiormente la fascia di spesa compresa tra 120 e 169 mila euro (33,9%).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.