Approvato dalla giunta del Comune di Genova, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Pietro Piciocchi, il progetto definitivo della prima fase dell’intervento di riqualificazione dell’ex area ferroviaria, propedeutica alla realizzazione di impianti sportivi nell’area adiacente a via del Campasso.

Un investimento da 6,35 milioni di euro, finanziato dal Pnrr-Piano nazionale di ripresa e resilienza, che prevede la sistemazione e la rifunzionalizzazione adiacente al nuovo parco ferroviario del Campasso – che rientra nei lavori del nodo ferroviario del Terzo Valico per l’alta velocità e capacità Genova-Milano – come previsto dal masterplan dell’architetto Boeri, per la trasformazione della zona a vocazione pubblica, in particolare con la realizzazione di servizi e impiantistica sportiva.

La sistemazione dell’area ha, come primo passo, la distribuzione delle terre e rocce da scavo attualmente abbancate su una superficie di circa 30.000 metri quadri, tra il parco ferroviario e la viabilità di via Campasso ed è funzionale anche alla realizzazione della nuova viabilità che collegherà via del Campasso con Brin. L’area interessata dai lavori per la sistemazione dell’ex parco ferroviario, la nuova viabilità e il collegamento con il Cerchio Rosso, sarà disponibile in forza di iniziale comodato gratuito da Rfi a favore del Comune, e successivamente oggetto di trattativa per la definitiva acquisizione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.