Con la fine dello stato di emergenza sono ricominciate le domeniche al museo, la promozione del ministero della Cultura che prevede l’ingresso gratuito nei musei e nei luoghi della cultura statali ogni prima domenica del mese. Introdotte dal ministro Franceschini nel luglio 2014, le domeniche gratuite sono state interrotte con l’emergenza sanitaria e sono ripartite.

«I dati di affluenza dei visitatori dell’edizione speciale di domenica primo maggio sono significativi perché, per la prima volta, in molti musei si torna a numeri pre-Covid. È la conferma della voglia degli italiani di tornare a riscoprire la bellezza e a vivere il proprio patrimonio culturale, anche quello meno conosciuto» commenta il ministro della Cultura, Dario Franceschini.

Palazzo Reale di Genova è piuttosto indietro con poco più di 1.100 visitatori. Ecco i dati nazionali.

* Gallerie degli Uffizi, 23.594;
* Parco archeologico di Pompei, 21.995;
* Palazzo Reale di Napoli, 6.610;
* Parco Archeologico di Paestum e Velia, 5.963;
* Galleria dell’Accademia di Firenze, 5.514;
* Reggia di Caserta, 4.930;
* Parco e archeologico di Ercolano, 4.837;
* Musei Reali di Torino 4.051;
*Parco archeologico di Ostia antica, 3.855;
* Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma, 3.209;
* Parco archeologico Campi Flegrei, 3.064;
* Museo del Bargello, 2.462;
* Castel del Monte, 2.294;
* Palazzo Ducale di Mantova, 2.130;
* Museo archeologico di Reggio Calabria, 1.803;
* Rocca di Gradara, 1.628;
* Gallerie Nazionali Barberini Corsini, 1.584;
*Museo archeologico nazionale di Taranto, 1516;
* Museo Miramare ingressi, 1.436;
* Castello Svevo di Bari, 1.188;
* Palazzo Reale di Genova, 1.118;
* Galleria nazionale delle Marche, 1.065;
* Museo nazionale etrusco di Villa Giulia, 964.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.