Il gruppo Alpla (22.100 dipendenti in 17 sedi nel mondo in 45 paesi), leader mondiale nello sviluppo e nella produzione di imballaggi innovativi in plastica, che ha acquistato nel 2018 Januaplast di Busalla per la produzione di nicchia per imballaggi particolari e di minore quantitativo, ha deciso di chiudere l’azienda perché non più rispondente alle sue esigenze.

I lavoratori sono scesi in sciopero e ieri hanno incontrato il sindaco di Busalla che si è schierato dalla loro parte rendendosi disponibile a mettere in atto tutto quello che è nelle possibilità dell’amministrazione per cercare di sostenere le 14 famiglie che resterebbero senza reddito ed evitare l’impoverimento produttivo del territorio.

Filctem e Uiltec «ritengono necessario il coinvolgimento delle istituzioni al massimo livello per affrontare una vertenza che vede coinvolta una azienda da tempo radicata sul territorio ligure che, oltre ai lavoratori coinvolti e alle loro famiglie, riguarda l’intero indotto» e hanno chiesto un incontro alla conferenza dei capi gruppo del consiglio regionale ligure alla presenza degli assessori al Lavoro Giovanni Berrino e allo Sviluppo economico Andrea Benveduti .

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.