Apertura in rialzo per la Borsa di Milano. Il Ftse Mib guadagna l’1,1% a 23.085 punti. Si contano sulle dita di una mano i titoli in negativo: Saipem (-3,21%), Leonardo (-1,43%) e Tenaris (-0,29%). In evidenza Bper Banca +6,6%, Pirelli +3,98%, Unicredit +3,37%.

Apertura in positivo per le principali Borse europee. La migliore è Francoforte (+1,27%) a 13.550 punti, seguita da Parigi (+1,08%) a 6.151 punti e Londra (+0,61%) a 7.260 punti, nei primi minuti di contrattazioni.

In calo le Borse asiatiche, ai livelli di luglio 2020, con timori di inflazione e di rialzo dei tassi, a cui si accompagnerebbe una stretta del credito.
Il Nikkei di Tokyo ha terminato in calo dello 0,5%.

Tra i dati macroeconomici attesi in giornata la produzione industriale di marzo in Italia e l’indice Zew in Germania di maggio. Dagli Usa sono in calendario discorsi di membri della Fed, mentre per la Bce quello del presidente della Bundesbank Joachim Nagel, su pandemia e geopolitica.

Il prezzo del petrolio scende ancora. Il Wti americano con consegna a giugno, dopo aver perso ieri oltre il 6%, arretra dello 0,95% portandosi a 102,11 dollari al barile. Il Brent quotato sulla piazza di Londra e con consegna a luglio perde lo 0,98% scendendo sotto i 105 dollari al barile a 104,90.

Nei cambi l’euro è in leggero recupero sul dollaro in avvio di mattinata, scambiato a 1,0577 dollari, in rialzo dello 0,15% rispetto a ieri. Contro lo yen segna 137,9 a(+0,21%).

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco è in aumento a 203 punti base. Il rendimento è a +3,11%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.