A poche settimane dai contatti presi al Cibus, le aziende che in collettiva hanno preso parte alla rassegna di Parma, tramite l’Azienda Speciale “Riviere di Liguria” della Camera di Commercio, stanno perfezionando i rapporti avviati in fiera. Il bilancio della partecipazione viene giudicato positivo.

«Partecipare alle rassegne internazionali in rappresentanza del territorio e delle eccellenze agroalimentari di Imperia, Savona e La Spezia – ricorda il presidente camerale e dell’Azienda Speciale, Enrico Lupi – è un impegno concreto, fondamentale e rientra nella mission dell’ente. L’agroalimentare si conferma settore trainante dell’economia italiana ed è per questo che la valorizzazione dei prodotti diventa per la Liguria veicolo di promozione, crescita e sviluppo».

Nel contesto di Cibus, l’Azienda Speciale ha illustrato il progetto “Pays Amables“, il programma di collaborazione Italia Francia per promuovere il patrimonio ambientale e le produzioni locali dell’area di confine italo-francese attraverso una “Strada Balcone” che permette di esplorare i diversi paesaggi ed economie. «Una sinergia importante a favore della crescita di un’area transfrontaliera dalle grandi potenzialità» sottolinea Lupi.

Le aziende locali presenti a Cibus erano: Salumificio Chiesa, Arisi Giacomo & Figli, Vincenzo Salvo, Giuseppe Calvi & C., Olio Boeri di Giuseppe Boeri, Adr spa Aziende Dolciarie Riunite, Albenga in Tavola, Gourmet Sas, Buffa Cioccolato.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.