Un’occasione speciale per scoprire un capolavoro che è stato restaurato in occasione della mostra dedicata a Gioacchino Assereto nell’ambito della Rassegna “I Protagonisti. Capolavori a Genova 1600 – 1750”: giovedì 26 maggio alle 17,30, Raffaella Besta, direttore Musei d’Arte Antica del Comune di Genova racconterà l’opera insieme ad Aurelia Costa, che ha realizzato il restauro.

«Questo bellissimo dipinto appartiene alla piena maturità dell’artista, di metà anni trenta del Seicento o poco oltre, quando nelle sue opere si amalgamano in perfetto equilibrio linguaggio barocco e modelli e cifre di Maniera – racconta Besta – il recente restauro ha rivelato gli straordinari cangiantismi delle vesti dell’angelo e di Agar che passano dal verde al viola, dall’arancio al rosso, mostrando una ricerca sul colore dagli esiti altissimi e uno stile personale di rara raffinatezza e di grande efficacia narrativa, grazie anche all’incredibile gestualità e al gioco delle mani. Rivolgiamo un particolare ringraziamento a La Generale per il sostegno, che ci ha permesso di riportare l’opera al suo splendore e poterla ammirare nell’ambito di un progetto importante come Superbarocco».

«L’intervento di restauro è consistito nella rimozione dello spesso strato di vernice ossidata che offuscava notevolmente la brillante cromia dell’opera, nella stuccatura, reintegrazione pittorica delle lacune e nel restauro dell’importante cornice intagliata e dorata», spiega Costa.

«Siamo orgogliosi di aver contribuito a restituire questo capolavoro al suo splendore – aggiunge Rosanna Crotti Spigo, presidente della Generale Pompe Funebri, che ha contribuito a finanziare il restauro – siamo convinti dell’importanza di sostenere il nostro territorio e felici di essere al fianco dei Musei di Strada Nuova, che custodiscono e valorizzano un patrimonio che appartiene a tutti noi, perché sia studiato, conosciuto e apprezzato. Ringraziamo Raffaella Besta per l’opportunità e Aurelia Costa per il magnifico lavoro di restauro».

Il restauro sarà presentato giovedì 26 alle 17,30 all’interno della mostra allestita al secondo piano nobile di Palazzo Bianco.

La partecipazione all’evento è compresa all’interno del biglietto ordinario del Museo.

Posti limitati, su prenotazione: 010 2759185; biglietteriabookshop@comune.genova.it.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.