Sostenere le attività commerciali cittadine con particolare attenzione a quelle presenti nell’area interessata dal cantiere di rifacimento della copertura del Torrente San Francesco a Rapallo.

Questo l’obiettivo della manovra preparata dagli uffici comunali che, dopo il vaglio della commissione consiliare competente, verrà posta in votazione nel corso del prossimo consiglio comunale.

Il provvedimento prevede una riduzione pari al 100% della parte variabile della tariffa a favore delle utenze non domestiche e, per alberghi e negozi non alimentari, un’ulteriore riduzione del 20% della quota fissa.

A questo si aggiunge un’ulteriore riduzione del canone Tari pari al 50% della tariffa per tutte le attività commerciali ubicate nell’area del cantiere San Francesco.

«La volontà dell’amministrazione comunale è quella di continuare a sostenere, nonostante la fine dello stato di emergenza, il tessuto commerciale cittadino − dichiara il sindaco Carlo Bagnasco − la nostra attenzione è ancora più alta sul fronte delle attività ubicate nell’area di cantiere del San Francesco a cui offriamo risposte concrete riducendo l’unica tassa su cui abbiamo potere discrezionale. È utile riportare un esempio concreto. Una struttura alberghiera con un canone annuo Tari di 14 mila euro, grazie alle riduzioni Covid ne verserà circa 8 mila. Se questa attività è ubicata in area cantiere, vista l’ulteriore riduzione del 50%, ne pagherà circa 4 mila. Ringrazio l’assessore al bilancio Antonella Aonzo e gli uffici comunali per aver celermente disposto una pratica di grande impatto sull’economia reale cittadina».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.