«Euroflora, modello da esportare nel mondo per promuovere le eccellenze del prodotto italiano». Questa la proposta lanciata oggi a Genova dal presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti, in visita a Euroflora 2022.

«L’eccezionalità del format di Euroflora, un unicum a livello mondiale – ha spiegato Giansanti – deve diventare lo strumento per la promozione internazionale dell’intero comparto florovivaistico italiano attraverso tappe intermedie che creino continuità tra un’edizione e l’altra della rassegna. Uno strumento che accompagnerà la transizione ecologica delle nostre città, nel rispetto del modello europeo di città intelligenti dove il ruolo del verde è fondamentale per la vivibilità e la sostenibilità. Confagricoltura è al fianco di Euroflora per realizzare concretamente questo progetto».

Oggi a Euroflora è stato assegnato anche il Premio Giovanni Robiglio, voluto fortemente dai collaboratori del Garden Robiglio, subito condiviso da Confagricoltura, per ricordare con un premio a suo nome un grande protagonista della floricoltura ligure, una figura determinante per la nascita e la crescita di Euroflora e dalle eccezionali doti umane.

Il premio Giovanni Robiglio, che celebra l’espositore che ha ottenuto più riconoscimenti, è stato assegnato, alla sua prima edizione, alla Regione Liguria: l’ente di piazza de Ferrari ha ricevuto 50 riconoscimenti, con un Gran Premio d’onore, un Premio d’onore, un Premio Speciale, 27 primi premi, 14 secondi premi e 6 menzioni delle giurie. «È il risultato dello straordinario lavoro di preparazione e di realizzazione svolto dagli uffici, dal Sistema Camerale, dal Distretto Florovivaistico e dai floricoltori liguri», ha dichiarato il vicepresidente della Regione Liguria con delega all’Agricoltura Alessandro Piana.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.