Il centro congressi del Convento dell’Annunziata, a Sestri Levante, ospiterà da mercoledì 20 a venerdì 22 aprile l’Atee Winter Conference, la conferenza internazionale dedicata all’educazione e a tutti i suoi stakeholder.

La conferenza è co-organizzata dal Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Genova, l’Atee, Association for Teacher Education in Europe, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, la Scuola di Scienze Sociali dell’Università di Genova e l’Institute for Developing Across Differences.

Professori, accademici e professionisti dell’educazione, provenienti da una ventina di paesi diversi come Stati Uniti, Australia, Canada, Nuova Zelanda e molti altri, si ritroveranno a Sestri Levante per confrontarsi, approfondire e sviluppare nuovi approcci inclusivi focalizzati sull’apprendimento e l’insegnamento. Programmi di insegnamento innovativi che consentono ad insegnanti ed alunni di sviluppare le competenze per affrontare le sfide globali di un mondo interconnesso.

Tre giornate intense che avranno come protagonisti i più importanti esperti della formazione, che proporranno ai partecipanti, circa duecento iscritti, iniziative e workshop affrontando le principali tematiche contemporanee e valutando nuove soluzioni educative.

Dichiara Davide Parmigiani, professore dell’Università di Genova e responsabile dell’evento: «Nonostante le difficoltà legate, prima al Covid e, successivamente, alla guerra in Ucraina, abbiamo voluto organizzare una conferenza in presenza. In questo modo, studiosi di tutto il mondo possono incontrarsi e discutere tematiche educative che, soprattutto in questi difficili momenti, permettono di avere uno sguardo ampio e progettare ambienti di apprendimento sempre più tecnologici, inclusivi ed interculturali. La conferenza rappresenta il momento conclusivo di un importante progetto europeo, denominato Global Competence in Teacher Education, in cui il Disfor è partner attivo».

L’Atee Winter Conference è il primo grande appuntamento reso possibile grazie all’accordo siglato dalla società in-house Mediaterraneo Servizi e il Disfor. Spiega Marcello Massucco, amministratore unico di Mediaterraneo Servizi: «La collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Genova è un importante tassello che dà sostanza al nuovo corso del Convento dell’Annunziata. Congressi internazionali che includono oltre alle giornate di lavoro anche momenti di condivisione come degustazioni, visite guidate ed esperienze organizzate sul territorio affinché i partecipanti abbiano la possibilità di vivere e conoscere il territorio. Lo sviluppo di nuove collaborazioni offre la possibilità di lavorare in più scenari dell’ampio mondo congressuale facendo conoscere non solo il Convento dell’Annunziata ma tutto il territorio di Sestri Levante».

Per Valentina Ghio, sindaco di Sestri Levante, «la collaborazione con l’Università di Genova, consolidata con l’esperienza della candidatura a Capitale italiana della cultura, continua a svilupparsi. Rafforziamo quindi il legame tra il territorio e UniGe ospitando un appuntamento internazionale che vede il cuore organizzativo all’interno dei più importanti organismi di formazione nazionali e internazionali».

«Insieme a Parmigiani, in piena emergenza Covid, abbiamo voluto scommettere su questa opportunità e siamo stati premiati. In questi mesi abbiamo lavorato con grande impegno curando tutti i dettagli di questo primo importante appuntamento congressuale, dopo due anni di stop forzato. Siamo entusiasti di poter ricominciare con l’attività in presenza, riportando al Convento dell’Annunziata un evento di portata internazionale»,  dichiara Camilla Capozzi, direttore operativo di Mediaterraneo Servizi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.