Regione Liguria a confronto con le istituzioni del Ponente ligure per rafforzare lo spirito di collaborazione tra enti, che ha permesso, con il programma di cooperazione transfrontaliera Italia Francia Alcotra 2014-2020, di intercettare 23 milioni di euro.

«Il lavoro sinergico del territorio è essenziale per un’efficace messa a terra delle risorse in arrivo con la prossima programmazione comunitaria. Grazie al costante dialogo, siamo riusciti a portare sull’imperiese, unica provincia ligure del programma Alcotra, 60 progetti transfrontalieri che hanno contribuito a migliorare la qualità di vita e lo sviluppo sostenibile ed economico dei comuni coinvolti. Occasioni come questa rafforzano un percorso amministrativo che vuole recepire vecchie e nuove priorità del territorio, da portare poi ai successivi tavoli di confronto con i partner della cooperazione transfrontaliera». Lo ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti al termine dell’incontro, tenutosi nella sede della Provincia di Imperia, con il presidente Claudio Scajola, il presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria Enrico Lupi e il presidente del Parco Alpi Liguri Alessandro Alessandri.

Claudio Scajola ha commentato: «La collaborazione tra enti è indispensabile per sviluppare progetti concreti di crescita del territorio. La Provincia, in questa azione, svolgerà il proprio ruolo di ente coordinatore sulla base delle esigenze prioritarie che saranno individuate di concerto con gli amministratori locali».

«Condividiamo appieno l’impostazione rinnovata oggi a questo tavolo, della sinergia con Regione, Provincia, Anci e Parco per sfruttare al meglio la straordinaria occasione che la programmazione europea 2021/2027 rappresenta per l’imperiese – ha affermato Enrico Lupi –. Confermiamo la volontà di proseguire il lavoro sui bandi europei, forti di una grande esperienza negli anni maturata sia a livello regionale che transfrontaliera, mettendo a disposizione numerose e qualificate risorse a sostegno delle imprese e del rilancio economico del territorio».

Il direttore generale di Anci Liguria, Pierluigi Vinai, ha spiegato che «Il ruolo strategico di Anci come strumento di collaborazione dei Comuni e della Provincia, soggetto facilitatore rispetto alla Camera di commercio e al Parco delle Alpi liguri, e in cooperazione con Regione, favorirà sicuramente una più efficace collaborazione per portare sul territorio l’attenzione massima in termini di progettualità a beneficio dei Comuni che, soprattutto in Provincia di Imperia, sono per lo più di piccolissime dimensioni».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.