«L’arrivo del vaccino Novavax ha dato nuovo impulso alla campagna vaccinale, anche se due terzi dei liguri questa settimana ha scelto ancora il “vecchio” vaccino a mrna: negli ultimi sei giorni sono state 1.226 le prime dosi effettuate, di queste le somministrazioni con il vaccino proteico sono state 454, raccogliendo quindi una platea di scettici che senza il Novavax probabilmente non si sarebbe vaccinato. Nella fascia tra i 5 e gli 11 anni invece le prenotazioni sono 24.549 mentre sono 131 quelle per la quarta dose che viene somministrata agli immunodepressi».

Così il presidente regionale e assessore alla Sanità Giovanni Toti in merito all’andamento della campagna vaccinale in Liguria.

«Auspico – ha aggiunto Toti – che il mese di aprile possa portare a un definitivo ritorno alla normalità, con un futuro segnato dalla ripresa economica e con la capacità di trasformare la crisi che abbiamo vissuto in questi anni in un’opportunità di ripartenza con le risorse che arriveranno attraverso i fondi del Pnrr. Ripartiamo grazie ai quei liguri (1.254.857, più del 90% della popolazione) che si sono vaccinati, consentendo alla nostra regione e al Paese di poter di nuovo pensare ad un futuro senza restrizioni. I dati ci dicono che stiamo andando nella giusta direzione, con un’incidenza che continua a scendere e che si attesta nell’ultima settimana si attesta a 430 casi ogni 100mila abitanti (398 a Savona, 375 a Spezia, 269 a Imperia, 468 a Genova)».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.