La giunta del Comune della Spezia ha approvato il progetto “rete di videosorveglianza delle isole zonali adibite a punti di raccolta stradale” su proposta dell’assessore al Ciclo rifiuti Kristopher Casati.

Si tratta di un progetto elaborato dal Comune dopo l’avviso pubblico emanato ministro della Transizione ecologica volto al miglioramento e meccanizzazione della rete di raccolta differenziata di rifiuti urbani.

Il Comune ha aderito all’avviso proponendo il progetto, approvato questa mattina, per un valore di 1 milione di euro, che prevede la realizzazione di una rete di videosorveglianza dedicata al controllo di 50 isole zonali ad accesso tramite Ecocard, adibite alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani, con l’obiettivo di contrastare efficacemente il fenomeno degli abbandoni indiscriminati e migliorare la qualità del rifiuto raccolto. Il servizio si avvale della collaborazione della centrale operativa del comando della polizia locale e consente di monitorare, sia in tempo reale che in videoregistrazione, eventuali comportamenti criminosi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.