Contratti Oss in scadenza al Galliera, la Cisl: «Ingiustificabile l’eventuale mancato rinnovo»

La sigla sindacale critica anche i tempi della battaglia mediatica lanciati dalla Uil

Contratti Oss in scadenza al Galliera, la Cisl: «Ingiustificabile l’eventuale mancato rinnovo»

Sulla questione legata alla scadenza dei contratti degli Oss del Galliera interviene anche la Cisl Fp Liguria con una nota a firma di Gabriele Bertocchi, segretario generale regionale Cisl Fp Liguria; e Andrea Manfredi, segreteria regionale Cisl Fp Liguria.

“Scatenare ‘battaglie a mezzo stampa’ allo scopo di acquisire visibilità, pensiamo non sia la via da percorrere. Da tempo infatti nelle sedi appropriate stiamo lavorando giorno dopo giorno per giungere alla totalità delle proroghe, ponendo come primo spunto di riflessione alla politica l’enorme peso che questi lavoratori hanno anche oggi nell’organizzazione della sanità regionale. Lotteremo per ottenere la proroga dei loro contratti e successivamente la loro stabilizzazione in ogni sede, con ogni mezzo ed oltre ogni sforzo. Se necessario, al momento debito, sapremo scendere in piazza per combattere al loro fianco”.

Le notizie allarmistiche e sensazionalistiche, secondo la Cisl, rischiano di complicare il delicato processo di proroga dei contratti a tempo determinato dei dipendenti della sanità.

“In particolare − si legge − i lavoratori precari del Ente Galliera si sono visti catapultati improvvisamente al centro di notizie che li pongono in una insostenibile condizione di ansia. Dopo tanto tempo al servizio della comunità in veste di eroi della pandemia, questi si sentono abbandonati oggi da un sistema che, anche grazie a loro, ha retto sotto il peso dell’emergenza sanitaria. Questo sarebbe chiaramente inaccettabile! E non ci sono ragioni di bilancio che possano giustificare una simile scelta, perché al momento debito tutti loro hanno messo a disposizione della collettività impegno ed abnegazione, ricordiamolo, a rischio della salute. Voltare loro le spalle adesso, sarebbe un onta che nessun politico potrebbe mai lavare via dal proprio percorso storico. Vogliamo anche sfatare l’idea che la stabilizzazione dei precari sarebbe alternativa o addirittura in contrasto con i concorsi pubblici: la realtà è che c’è bisogno di tutti”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here