Il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile ha confermato ufficialmente l’assegnazione di 45 milioni di euro alla Liguria per i tre progetti di rigenerazione urbana presentati da Regione nel bando Pinqua: Pigna di Sanremo, Begato a Genova e Marinella di Sarzana. Un importo ingente che consentirà di riqualificare tre aree strategiche della Liguria dal punto di vista urbanistico, sociale ed economico. L’obiettivo è quello di migliorare la vivibilità delle aree, che attualmente versano in uno stato di degrado, e al contempo generare un volano economico che stimolerà l’insediamento di nuove attività imprenditoriali.

«La nostra regione ha saputo sfruttare un’altra occasione importante – dichiara il presidente Giovanni Toti – su tre progetti strategici che attendevano il via libera da anni. Il modello Liguria ancora una volta è risultato vincente per il rilancio, la riqualificazione e un profondo miglioramento di alcuni quartieri strategici del nostro territorio».

L’assessore all’Urbanistica Marco Scajola afferma: «Grande soddisfazione per l’importante risultato raggiunto, eravamo a conoscenza di aver vinto il bando con tutti i tre progetti, oggi abbiamo ricevuto l’atto formale dell’assegnazione dal Mims. Un risultato mai raggiunto prima in Liguria, sia come valore, 45 milioni di euro, sia perché tutti e tre i progetti si sono posizionati in alto nella graduatoria. In questi mesi abbiamo continuato a lavorare per dare inizio ai lavori nei tempi più brevi possibili. Sono tre progetti di particolare importanza, che sono un esempio anche a livello nazionale e che cambieranno il volto di quartieri importanti: la Pigna di Sanremo, il cuore storico della Città dei Fiori, Begato a Genova, quartiere che versava in uno stato di degrado e nel quale abbiamo terminato già l’importante lavoro di demolizione dei palazzi denominati “Dighe” e Marinella di Sarzana, un’area che necessita di interventi importanti, attesi da anni».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.