Nasce il Coordinamento esecutivo per l’innovazione digitale in Sanità: è stato siglato dal direttore generale di Alisa Filippo Ansaldi e dall’amministratore unico di Liguria Digitale Enrico Castanini l’accordo con cui si dà vita alla nuova Unità operativa di sistema con cui Regione Liguria esercita la sua governance del sistema informativo della sanità ligure.

Il ruolo di coordinatore dell’unità operativa è stato assegnato a Caterina Gaggero che si avvarrà del personale di Alisa e Liguria Digitale. Gli obiettivi sono quelli di garantire un’interlocuzione tecnica in grado di favorire la condivisione dei dati e delle conoscenze da e verso tutti i soggetti coinvolti nei sistemi informativi delle aziende e degli enti del servizio sanitario regionale; di rendere esecutiva, con il coinvolgimento dei Diar, l’ottimizzazione dell’organizzazione del sistema sanitario anche attraverso servizi al cittadino come la prescrizione dematerializzata, il fascicolo sanitario elettronico, le prenotazioni legate a vaccinazioni e attività di prevenzione e nuove modalità di erogazione dei servizi; rafforzare le attività di controllo effettuata da Regione Liguria, attraverso il Commissario per l’Innovazione Digitale della Pubblica Amministrazione e Alisa; rafforzare le attività di monitoraggio e sorveglianza come richiesto dal Ministero.

«Grazie al coordinamento esecutivo per l’innovazione digitale in Sanità – spiega il presidente della Regione, Giovanni Toti – miglioriamo ancora di più l’efficienza e l’organizzazione del sistema sanitario, a cui diamo strumenti sempre più snelli e innovativi per migliorare i servizi ai cittadini. Dopo i notevoli risultati raggiunti dalla Regione, Alisa e Liguria digitale con la campagna vaccinale, proseguiamo nella direzione di un coordinamento sempre più forte».

«Si tratta – ha detto Ansaldi – di uno strumento fondamentale per migliorare la governance, la condivisione delle strategie e garantire servizi innovativi al cittadino nel Sistema Sanitario Regionale. La collaborazione tra Alisa e Liguria Digitale va in questa direzione e ci consentirà di assicurare una maggiore efficienza nei servizi rivolti a tutti i cittadini liguri».

«Liguria Digitale – aggiunge Castanini – si conferma il braccio tecnologico al fianco della sanità per offrire servizi sempre più qualificati ed efficienti. Come abbiamo dimostrato durante il periodo emergenziale, sappiamo trovare soluzioni innovative e più vicine alle esigenze dei cittadini, come la ricetta dematerializzata o la piattaforma prenotovaccino. Le grandi capacità, la professionalità e la comprovata esperienza di Caterina Gaggero garantiscono alla struttura l’opportunità di lavorare al meglio».

1 COMMENTO

  1. Bravi ….
    DOPO DUE ANNI E PIÙ DI VISITE PRESSO OSPEDALI LIGURI E TOSCANI PER CURARE IL RINOFIMA INUTILMENTE CON CREME VARIE IL MIO NASO È INGROSSATO. A CAUSA DELLA ROSACEA
    MALATTIA DELLA PELLE CHE NON E DOVUTA ALL ALCOOL….SONO PRATICAMENTE ASTEMIO
    VORREI CORTESEMENTE SAPERE DOVE CURARE LA RINOFIMA TRAMITE LASERTERAPIA…….
    GRAZIE DI RISPONDERMI…UN SALUTO…RAUL, PENSIONATO.. LA SPEZIA.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.