L’Università di Pavia e l’Università di Genova avviano un progetto pilota, che è un unicum in Italia e un’assoluta novità in ambito universitario: si tratta di un accordo di collaborazione tra i sistemi bibliotecari dei due Atenei, che punta a incentivare e a potenziare il supporto alle attività di didattica, di ricerca e di studio.

Studenti, docenti e ricercatori potranno frequentare le biblioteche di entrambi gli Atenei, utilizzandone i servizi, anche online, e il vastissimo patrimonio librario.

L’ accordo è stato firmato e illustrato oggi dai Rettori delle due Università, Federico Delfino (Università di Genova) e Francesco Svelto (Università di Pavia).

La collaborazione tra i due sistemi bibliotecari amplia notevolmente le potenzialità di studio, ricerca e didattica offerte dalla condivisione del catalogo integrato di due istituzioni universitarie storiche e molto radicate nel territorio italiano.

Studenti, docenti, ricercatori dell’ambito umanistico avranno a disposizione più di 2 milioni di monografie, oltre a 50 mila periodici in rete, circa 500 banche dati e alla possibilità di accedere a 4000 posti di lettura e studio, al prestito librario ai servizi elettronici di entrambi gli Atenei.

La libera circolazione degli studenti e degli utenti all’interno delle rispettive biblioteche contribuirà inoltre a perseguire gli obiettivi di sostenibilità ambientale previsti dalla Agenda 2030. Grazie all’accordo si apre anche la possibilità di partecipare a iniziative interuniversitarie, organizzare convegni, eventi e incontri a livello nazionale, oltre a rinsaldare il legame sul territorio tra le due istituzioni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.