L’Università di Genova è iscritta dal 2021 all’Albo del Servizio Civile Universale e quest’anno, per la prima volta, presenta due propri progetti inseriti nei programmi di Confcooperative – Cooperativa Agorà e Cooperativa La Comunità, consolidate realtà del terzo settore che da anni operano nel campo.

Nell’ambito dei due programmi che hanno visto confermato il finanziamento per il 2022, UniGe propone due progetti: Mobilis in mobile – terza età all’Università in aula e a casa nell’ambito dell’animazione culturale con le persone anziane; Il fare e il sapere dentro nell’ambito dell’assistenza ai detenuti.

L’Ateneo genovese potrà sviluppare e potenziare le attività che da anni porta avanti nell’area di terza missione. L’Università della terza età (corsi liberi per gli over 45, da quest’anno offerti sia a distanza sia in presenza) impiegherà 6 volontari nell’organizzazione dei corsi e delle attività culturali con particolare attenzione all’alfabetizzazione digitale dei suoi iscritti, realizzando un proficuo scambio di competenze intergenerazionali;
Il Polo Universitario Penitenziario prevede la collaborazione di 5 volontari a supporto del percorso formativo ed educativo, incluso quello universitario, dei detenuti e delle detenute delle Case Circondariali di Marassi e Pontedecimo. Il progetto è realizzato in collaborazione con l’Associazione Sc’ART e il suo laboratorio “Creazioni al fresco” di riciclo creativo nel carcere di Pontedecimo.
Gli ambiti in cui si sviluppano i progetti proposti da UniGe per il 2022, anziani e carcere, si affiancano a: servizi educativi per i minori; assistenza a stranieri, bambini e loro famiglie, giovani donne, anziani e persone con disagio e/o disabilità; protezione civile e agricoltura sociale.

Su questi ambiti, i programmi attivi sono:
Res Publica 22, a cura di Confcooperative / cooperativa sociale Agorà, sul tema generale della crescita della resilienza delle comunità: è composto da 13 progetti integrati che coinvolgono Agorà e altri 12 enti del terzo settore su diversi settori di attività (minori di varie fasce di età, anziani stranieri e protezione civile) e territori (Genova Savona e Tigullio), per un totale di 168 posti;
#Farecomunità, a cura della Cooperativa Sociale La Comunità, in coprogrammazione con UniGe e con Bottega Solidale, individua nelle azioni di crescita della resilienza della comunità una metodologia di lavoro comune agli enti aderenti al programma: è composto da 6 progetti che coinvolgono 10 enti del terzo settore per un totale di 47 posti. Obiettivo trasversale è il rinforzo della “comunità competente” attraverso l’utilizzo di un approccio di tipo cooperativo.

L’evento di presentazione
Giovedì 20 gennaio dalle ore 14 alle ore 18 gli studenti e tutti gli interessati sono invitati all’Open day, un evento dedicato specificatamente al Servizio Civile Universale: saranno a disposizione degli interessati i responsabili e i volontari di tutti i progetti, inclusi quelli di UniGe, che Confcooperative e La Comunità propongono nei loro programmi. Sarà un’occasione unica per avere una panoramica dei 19 diversi progetti, che offrono un totale di oltre 200 posti (215). I ragazzi interessati potranno presentare la propria candidatura entro le 14 del 26 gennaio 2022 per uno dei progetti e dedicare un anno della propria vita a favore della comunità, accrescendo le proprie esperienze e competenze personali, professionali e umane.

Per partecipare all’Open day SCU è necessaria la prenotazione.

Opportunità e prospettive
Quella del Servizio Civile è una bella opportunità di formazione personale e di crescita individuale per gli studenti e, in generale, per tutti i giovani tra i 18 e i 28 anni. Offre da 8 mesi a un anno di esperienza professionale a forte valenza sociale, culturale o educativa, in progetti di utilità comune articolati su diversi ambiti (educazione, assistenza, ambiente, cultura etc.); prevede un ampio percorso formativo, un contributo economico di circa 440 euro mensili per un impegno di 25 ore settimanali, l’attestazione delle competenze maturate nel corso del servizio, la possibilità di riconoscimento dei crediti formativi in specifici percorsi formativi e un periodo di tutoraggio per facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro.

«La partecipazione all’esperienza e ai progetti del Servizio Civile Universale rientra pienamente negli obiettivi strategici del nostro Ateno, per quanto riguarda specificatamente le attività di Terza missione – dichiara Fabrizio Benente, prorettore UniGe alla Terza missione – il finanziamento ai progetti che supportano l’attività di UniTE, i nostri corsi liberi per gli over 45, e il Polo Universitario Penitenziario consentiranno a 11 giovani volontarie e volontari di svolgere la loro esperienza di cittadinanza attiva e di inserimento in un contesto lavorativo professionale. L’Open day in programma il 20 gennaio costituirà un ulteriore momento di confronto e conoscenza con la realtà e le opportunità del Servizio Civile Universale. Sento il dovere di ringraziare i validissimi soggetti partner di UniGe, ossia Confcooperative, Cooperativa sociale Agorà e Cooperativa Sociale La Comunità, ma anche di estendere il ringraziamento alle colleghe dell’Università di Genova che hanno dedicato impegno e dedizione alla buona riuscita del percorso di progettazione: Monica Sbrana, Paola Bergonzoni, Roberta Bozzi, Laura Grendanin e Maria Lococciolo».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.